Dal PalaIntred al PalaFacchetti, da Bergamo a Treviglio. Così si consuma il trasloco per Volley Bergamo 1991.

I motivi sono ormai noti, anche se il sindaco di Bergamo Giorgio Gori ha voluto rimarcarli: “Il palazzetto dello sport ha ormai sessant’anni e non regge il passo con le nuove esigenze delle squadre sportive di alto livello. È necessaria una ricollocazione, perché la struttura è storica e l’immobile di pregio. Verrà riconvertito per dare spazio all’arte contemporanea. Nel frattempo costruiremo un nuovo palazzetto dello sport di cui Bergamo necessita. E – sottolinea il sindaco – abbiamo dovuto fare i conti con i tempi del finanziamento legato al Piano di ristrutturazione e resilienza”.

forbes

Ed è proprio qui che nascono i problemi, perché l’Agnelli Tipiesse ha chiuso i battenti e ceduto il titolo. Mentre il Volley Bergamo 91, che milita in Superlega femminile ha bisogno assolutamente di un impianto adeguato.

Treviglio
Da sinistra: Rovetta, Imeri, Gori e Rozzoni

La priorità – ha detto il vicepresidente del Volley Bergamo Stefano Rovettaè stata quella di non uscire dalla provincia. Abbiamo resistito a un paio di sirene che avrebbero voluto ospitare la squadra di Bergamo nei propri impianti: Monza e Montichiari”.

Infine, però, si è fatta avanti Treviglio. “Abbiamo allargato la nostra collaborazione – chiude gli interventi Andrea Veneziani, l’amministratore delegato e storico dirigente di Volley Bergamosia con l’amministrazione comunale di Treviglio, ma anche con il Gruppo Magno, che guida la Blu Basket di Treviglio. Ed è solo con il gioco di squadra che si possono ottenere questi obiettivi”.

A siglare ufficialmente il passaggio, questa mattina nella sala consiliare del Comune di Treviglio, c’erano tutti: il sindaco Juri Imeri con la sua Giunta, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, la dirigenza del Volley Bergamo 1991 capitanata dalla presidentessa Chiara Paola Rusconi, dal vice Stefano Rovetta e dall’amministratore delegato Andrea Veneziani, sotto l’egida del presidente provinciale Fip Luigi Rozzoni e il sottosegretario regionale lombardo con delega allo Sport, Lara Magoni, nonché alcuni rappresentanti della Blu Basket.

Treviglio
Da sinistra: Magoni, Rovetta, Imeri e Gori

Diamo il benvenuto al Volley Bergamo – ha esordito il sindaco di Treviglio Juri Imeri -. Stiamo parlando di un gradito ritorno. I ricordi vanno a quando l’allora FoppaPedretti veniva a Treviglio a disputare la Champions (mentre Veneziani ricorda con ancora tanta emozione che a Treviglio la Foppa vinse la Coppa Cev, ndr). Il PalaFacchetti è vero ha trent’anni, ma non li dimostra, grazie agli interventi di manutenzione. Siamo orgogliosi – chiude il sindaco di Trevigliodi questa collaborazione”.

Tutti i problemi di convivenza con la Blu Basket sono stati superati. Volley Bergamo giocherà nel palazzetto di Treviglio le partite di campionato e l’allenamento del venerdì. Mentre il Comune di Bergamo, per bocca del sindaco Gori, parteciperà in parte ai maggiori costi che Volley Bergamo dovrà sostenere per questo spostamento “obbligato”.

E per quanto riguarda, infine, la paura di poter perdere i tifosi, vista la distanza tra il capoluogo con Treviglio, il sindaco Imeri assicura che Volley Bergamo, non solo non perderà nemmeno uno dei propri tifosi, ma ne acquisirà di nuovi del circondario trevigliese.

forbes
Previous articlePrimavera 2, Maffioletti: “Questi ragazzi sono all’altezza del salto di categoria”
Next articleLeffe, alle Miniolimpiadi della Valgandino hanno vinto tutti