Home Atalanta 7 gol nel test-match con l’Alessandria

7 gol nel test-match con l’Alessandria

286
0

Finisce 7-1 la terza amichevole ufficiale, seconda uscita al Gewiss Stadium, avversario l’Alessandria neopromossa in B. Un test-match che Gian Piero Gasperini utilizza soprattutto per vedere all’opera giovani e neoacquisti nel primo tempo, chiuso con il parziale di 4-1. Davanti a Musso giocano Lovato, Demiral e Scalvini, coppia mediata formata da Delprato e Pasalic con Ghislandi e Pezzella sulle fasce. Il 3-4-2-1 è completato da Ilicic e Miranchuk esterni con Piccoli terminale offensivo. Assente alla trasferta londinese con il West Ham, Josip Ilicic torna in campo e mette in mostra condizione e ispirazione decisamente buone, condite da una doppietta maturata con il classico tiro a giro che ha strappato gli applausi degli oltre 4mila spettatori preseni.

Atalanta in vantaggio al 13’ in occasione del primo tiro a rete calciato da Piccoli e respinto dal portiere alessandrino Russo, con tap in vincente di Scalvini. Ci prova poi Pasalic con un rasoterra a fil di palo. I 33 gradi e l’alto tasso di umidità impongono la prima sosta rinfrescante dopo 18’. Al 20’ raddoppio condito da applausi su azione di Miranchuk che avanza e serve Ilicic, che torna al gol con il suo classico sinistro a giro. Tris alla mezz’ora con Pasalic che prima colpisce di testa il pallone scodellato in area da Pezzella, poi raccoglie la respinta del portiere e mette in rete. Al 36’ lancio di Ilicic per Pezzella che al volo lancia verso la porta Piccoli, la cui conclusione viene respinta dal portiere. Al 42’ i piemontesi vanno a segno con un colpo di testa in elevazione da centro area di Arrighini, che manda il pallone sulla parte interna del palo e in rete sorprendendo Musso. A ristabilire lo scarto di tre gol ci pensa anche Ilicic che in un fazzoletto si terreno, all’altezza del vertice destro dell’area, insacca con il sinistro a giro.

Nel secondo tempo Gasperini ridisegna la squadra, con Musso tra i pali, Scalvini, Demiral e Djimsiti trio difensivo, Pessina e Pasalic in mediana, Maehle e Gosens esterni, Ilicic con Muriel e Zapata nel reparto offensivo. Al 4’ è Musso a deviare un tiro angolato dell’alessandrino Giorno. Al 5’ Pessina, lanciato a rete da Ilicic, viene abbattuto in area e Muriel trasforma il rigore. Al 9’ Ilicic trova a fare ancora centro, ma il portiere Pisseri ribatte il tiro. A rimpinguare il bottino ci pensa Gosens, che insacca da posizione angolata su assist dalla linea di fondo di Zapata. Poco prima del quarto d’ora finisce la partita di Ilicic, che esce acclamato, per fare posto a Malinovskyi, alla prima uscita dopo l’operazione di ernia addominale e apparso già avanti con la preparazione. Entrano anche Sportiello tra i pali, Toloi, Palomino e Frueler, al posto di Scalvini, Demiral e Pasalic. Al 18’ il portiere alessandrino si oppone a due conclusioni ravvicinate di Zapata e Toloi, poi ci prova Maehle sfiorando il palo, mentre Pessina arriva solitario davanti alla porta avversaria mandando alto. Dopo la mezz’ora portiere e difesa piemontesi negano a più riprese il gol a Muriel e Zapata, autore al 37’ di un tiro cross che Toloi trasforma in gol.

Per l’Atalanta nuova uscita precampionato sabato 14 agosto allo Juventus Stadium con i bianconeri di Allegri.

Atalanta-Alessandria 7-1

Atalanta (3-4-2-1): Musso (14’ st Sportiello); Lovato (1’ st Djimsiti) Demiral (14’ st Palomino) Scalvini (14’ st Toloi); Ghislandi (1’ st Maehle) Delprato (1’ st Pessina) Pasalic (14’ st Pezzella (1’ st Gosens); Miranchuk (1’ st Muriel) Ilicic (14’ st Malinovskyi) Piccoli (1’ st Zapata). A disposizione: Rossi, De Roon, Da Riva. All.: Gian Piero Gasperini

Alessandria (3-5-2): Russo (1’ st Pisseri); Mantovani (19’ pt Cosenza ) Benedetti (14’ st Blondett) Parodi (14’ st Mora); Mustacchio (1’ str Chiarello)  Ba Abou (14’ st Eusepi) Casarini (1’ st Giorno) Beghetto (41’ st Speranza) Orlando (1’ st Pierozzi); Arrighini (1’ st Kolaj) Marconi sv (25’ pt Corazza). A disposizione: Crisanto. Allenatore: Longo

Arbitro: Sozza 6 Assistenti: Zingarelli e Pagliardini

Marcatori: pt 13’ Scalvini 20’ Ilicic 30’ Pasalic 42’ Arrighini (Ale) 44’ Ilicic; st 6’ Muriel (rig) 11’ Gosens 37’ Toloi

(nella foto: Mario Pasalic, autore del terzo gol)

forbes