Home Bergamo Azzurre volley sorde argento mondiale

Azzurre volley sorde argento mondiale

77
0

Rino Fusco

Elettrizzante epilogo della finale del campionato mondiale di volley femminile sorde, decisa all’ultimo punto al tie-break con l’Italia capitanata dalla bergamasca Ilaria Galbusera che cede il titolo iridato alla Turchia. Sotto di due set (23-25 e 22-25), le azzurre hanno rimontato nel terzo e quarto (25-18 e 25-22). Anche al tie-break partenza a handicap e rincorsa per recuperare il gap. Da 0-4 a 3-4, poi ancora sotto 3-9, quindi 8-10 e dall’8-12 al 12 pari. Sul 13-13 le turche sono state più determinate, ottenendo i due punti che le hanno proclamate campionesse del mondo. Occasione fallita per scrivere la storia, ma grande orgoglio per queste ragazze straordinarie campionesse d’Europa nel 2019 e ora vicecampionesse mondiali. Se si fa la conta dei punti, le azzurre ne hanno sommati più delle avversarie. E questo la dice lunga sul grande equilibrio che ha contraddistinto la finale disputata a Chiusi.

Per Ilaria Galbusera, palleggiatrice che con Nazionale ha vinto pure l’argento alle Olimpiadi di categoria nel 2017, una sconfitta tutta da metabolizzare, probabilmente perché è mancato quel pizzico di concentrazione e determinazione che finisce per fare la differenza. La Turchia è stata la bestia nera delle azzurre in questa edizione, avendo vinto nella fase di qualificazione prima di ritrovarsi a giocare la finale. Poteva essere l’occasione per la rivincita, ma visto il valore delle squadre è lecito pensare che nelle future competizioni si ritroveranno ancora a contendersi i titoli. Dopo qualche giorno di riposo, le azzurre inizieranno a prepararsi al prossimo grande appuntamento internazionale, le Deaflympics, in programma in Brasile dal 1° al 15 maggio 2022. Ilaria Galbusera ne sarà protagonista, pronta a guidare le azzurre verso nuovi successi. Nel contempo, ha fatto sapere che continuerà a giocare nell’Antoniana Valtesse, che partecipa al campionato provinciale di seconda divisione.

La Nazionale italiana di volley sorde, allenata da Alessandra Campedelli che si avvale anche di Simona Rinieri vincitrice di una Coppa dei Campioni con il Volley Foppapedretti Bergamo, è giunta in finale mondiale battendo 3-0 in semifinale l’Ucraina. Sconfitte all’esordio per 3-2 contro la Turchia, con un andamento molto simile a quello della finale (22-25, 25-14, 25-17, 18-25, 13-15), le azzurre hanno ottenuto una serie di successi: 3-0 contro la Repubblica Ceca, 3-0 a tavolino contro il Ghana, 3-1 contro l’Ucraina e 3-1 contro la Russia.

forbes