Home Bergamo Azzurro neve bergamasco

Azzurro neve bergamasco

66
0

Federico Errante

Sofia Goggia e Michela Moioli, stelle di prima grandezza a guidare la pattuglia di BergamoSci. Tra tante conferme e qualche novità. Le due olimpioniche, l’una nello sci alpino e l’altra nello snowboard, si ripresenteranno dopo un’annata dal tenore opposto: l’una l’ha conclusa a Garmisch (Germania) riportando un infortunio all’avambraccio in discesa, l’altra ha alzato al cielo la sua terza Coppa del Mondo. Per entrambe la prossima coinciderà con la stagione del sogno mondiale, indiscutibilmente in cima alla lista dei desideri. Soprattutto perché, condizioni permettendo, lo sci sarà a Cortina (sulla pista prediletta dalla fuoriclasse di Astino) mentre gli interpreti della tavola voleranno in Cina, sul tracciato che ospiterà anche le Olimpiadi del 2022. Un passo alla volta però, una gara alla volta. Come si conviene nella filosofia di due campionesse che hanno tanta fame di successi. Goggia, in particolare, si presenterà con un nuovo skiman: si tratta di Barnaba Greppi, albinese, da oltre 30 anni nel circo bianco sia in ambito maschile che femminile. Se lo sci vede uscire dai radar azzurri la slalomista di Branzi Roberta Midali (mai a punti in Coppa del Mondo), ingresso a sorpresa nella squadra Junior della 17enne di Zogno Alessia Guerinoni, la più giovane atleta delle sette del team delle promesse tricolori. La compaesana Ilaria Ghisalberti passa dalla squadra C alla B mentre tra i maschi Junior sarà ancora ai nastri il tridente composto dal 18enne di Castione della Presolana, dal coetaneo di Ponteranica Filippo Della Vite e dal 19enne di Schilpario Alessandro Pizio. Nello snowboard a fianco di Moioli ci sarà Sofia Belingheri: la rider della Roncola, classe 95, ripartirà dal bellissimo podio di Cervinia prima che un incidente alla spalla la costringesse a saltare le ultime de prove stagionai, a Sierra Nevada e Veysonnaz. Al timone di cross e di alpino confermatissimo il direttore sportivo dei record Cesare Pisoni, stratega assoluto nei due squadroni che hanno portato in Italia la bellezza di quattro Coppe del Mondo: una con Michela Moioli, due con l’altoatesino Roland Fischnaller (generale e di gigante) e, per la prima volta nella storia, quella per le nazioni. Da segnalare, in tema di colori bergamaschi, le presenze del preparatore e fisioterapista Matteo Artina e dello skiman Matteo Pirletti.