Home Atalanta La patta sotto il Vesuvio

La patta sotto il Vesuvio

123
0

Finisce zero a zero l’andata della semifinale di coppa Italia tra Napoli e Atalanta allo stadio Maradona, ma a recriminare può essere a ragion veduta la squadra di Gasperini, che ha dominato e costruito limpide occasioni da gol senza riuscire a sfruttarle. Solo Atalanta sia nel primo che nel secondo tempo, quando la squadra di Gattuso si è arroccata, rimanendo molto corta anche quando con i cambi è passata dal modulo 3-4-3 al 3-5-2.

L’Atalanta, schierata con la coppia Muriel-Zapata sostenuta da Pessina, è stata capace di imbrigliare il Napoli ed esercitare una chiara supremazia territoriale.

Due limpide palle gol nei primi 45 minuti con Toloi, che si è proposto più volte in fase offensiva, e Pessina, fermato dal portiere Ospina, il quale nella ripresa si è ripetuto sul connazionale Muriel. L’accesso alla finale di Coppa Italia sarà decisa nella gara di ritorno, in programma al Gewiss Stadium il 10 febbraio, dove saranno assenti Romero e Koulibaky, diffidati ed entrambi ammoniti.

La cronaca

Gattuso sceglie il tridente d’attacco leggero, con Politano, Lozano e Insigne, e dispone tre difensori davanti a Ospina. Gasperini opta per la coppia colombiana Muriel-Zapata sostenuta da Pessina, con De Roon e Freuler in mediana, Maehle e Gosens esterni, mentre Romero torna al centro difesa completata da Toloi con la fascia di capitano e Djimsiti.

Lunga fase di studio, poi Insigne rompe il ghiaccio al 7’ calciando verso la porta di Gollini che si rifugia in corner. Più pericoloso al 10’ Muriel su calcio di punizione dalla fascia sinistra con parabola che indirizza il pallone all’incrocio dei pali, dove Ospina arriva deviando oltre la traversa. Squadre molto accorte con l’Atalanta che fa buona guardia, pressing alto e cerca Zapata, defilato a sinistra, per impostare la fase offensiva a cui partecipa spesso Toloi. Il Napoli vede puntualmente interrotte le sue trame dall’efficace gioco di interdizione e finisce per abbassare il suo baricentro.

Al 22’ occasione per l’Atalanta, con passaggio filtrante in area per Pessina che si fa chiudere lo specchio della porta da Ospina, poi Di Lorenzo respinge il tentativo di Freuler che spedisce il pallone definitivamente alto. Ancora più clamorosa l’opportunità che capita al 29’ sul piede destro di Toloi, che triangola con Pessina e calcia fuori a tu per tu con Ospina. L’Atalanta spinge di più e al 35’ palla lunga di Muriel per Zapata che calcia al volo ma fuori misura. Due minuti dopo Muriel libera il destro in area senza trovare lo specchio della porta. Al 42’ rasoterra di Zapata dal limite dell’area e parata in due tempi di Ospina. Su capovolgimento di fronte conclusione di Demme che incoccia nella deviazione di un difensore con pallone largo. Il secondo tempo si apre con un’uscita decisiva di Ospina su Muriel lanciato a rete. Sul fronte opposto Lozano scarica il classico tiro telefonato. Per alcuni minuti

Al quarto d’ora Maehle s’invola verso l’area, Koulibaly rimedia e si rifugia in angolo. Il pallone dal corner viene colpito di testa da Zapata che trova la presa di Ospina. Poi Romero rimedia un’ammonizione che gli costerà l’assenza nella gara di ritorno a Bergamo. Al 21’ primo cambio della partita, con ingresso di Petagna per Politani e di Elmas per Demme, costretto a uscire per un colpo fortuito al volto che lo lascia stordito. Subito dopo Zielinski avvicenda Insigne. Nonostante il riassetto tattico, la squadra di Gattuso con il 3-5-2 resta schiacciata all’indietro. Al 28’ Gasperini inserisce Pasalici per Pessina e Ilicic per Muriel. Al 32’ cross di Djimsiti e colpo di testa fuori bersaglio di Gosens. A 10’ dal termine Lammers subentra a Zapata. Subito dopo Lozano lascia il posto a Osimhen. Nel finale Ilicic pareggia i conti delle ammonizioni, provocando quello di Koulibaly che era diffidato e salterà il ritorno.

NAPOLI-ATALANTA 0-0

NAPOLI (3-4-3) Ospina 7 Maksimovic 5 Manolas 5.5 Koulibaly 6.5 Di Lorenzo 5 Babayoko 5 Demme 5.5 (21’ st Elmas 5) Hysaj 5.5 Politano 5.5 (21’ st Petagna 5.5) Lozano 4.5 (37’ st Osimhen sv) Insigne 5 (24’ st Zielinski 5). A disposizione: Meret, Contini, Ghoulam, Rrahmani, Mario Rui, Lobotka, Cioffi. Allenatore: Gattuso

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini 6 Toloi 6.5 Romero 6.5 Djimsiti 7 Maehle 6 De Roon 7 Freuler 6.5 Gosens 6 Pessina 6.5 (28’ st Pasalic 6) Muriel 6.5 (28’ st Ilicic 6) Zapata 6 (35’ st Lammers sv). A disposizione: Rossi, Gelmi, Scalvini, Ruggeri, Caldara, Malinovskyi, Myranchuk, Gyabuaa, Ghislandi. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Fabbri 6. Assistenti: Ranghetti e Imperiale. IV Uomo: Mariani. Var: Banti A Var: Giallatini

Ammoniti: Romero, Koulibaly

Recupero: 0, 6

 

 

Il commento a Napoli-Atalanta 0-0 semifinale di andata Coppa Italia – a cura di Federica Sorrentino

forbes