Home Discipline Altre discipline Olimpia ha la sua banda

Olimpia ha la sua banda

67
0

a cura della Redazione

L’ultimo, nuovo arrivo in casa Olimpia è Jernej Terpin, arruolato nella nuova squadra di coach Graziosi. Lo schiacciatore di Gorizia, classe 1996 per 194 cm, è reduce da una buona stagione a Mondovì, le sue caratteristiche ed esperienza lo definiscono un atleta completo su tutti gli aspetti nonostante la sua giovane età. Ha infatti un curriculum di tutto rispetto avendo passato anche due anni in Superlega tra le fila di Monza.

Già nella stagione appena conclusa si era fatto notare battendo proprio l’Olimpia al tie-break nel match prima di Natale, totalizzando 20 punti in totale e risultando essere un vero trascinatore, molto presente anche in difesa e in ricezione.

Dalle sue parole alla notizia dell’ingaggio traspare entusiasmo e forte sensibilità per il momento che la città ha vissuto negli ultimi tre mesi: “Bergamo è una delle società alle quali punta qualsiasi giocatore di A2 come punto di arrivo, io arrivo da una piccola società come Mondovì ed è chiaro che quando c’è una proposta da Bergamo non puoi nemmeno starci tanto a pensare, non è stata una decisione difficile, ci siamo messi d’accordo subito e credo che in una società così si possa solo che fare bene, un bel lavoro e un salto di qualità. Poi con uno degli allenatori migliori anche con i giovani si potrà fare un ottimo salto, come ambiente, struttura e progetto, una bella opportunità per dimostrare qualcosa. Una società che è sempre stata al vertice negli anni e ha vinto nella scorsa stagione, sono molto entusiasta e sono convinto che potremo fare bene regalando qualche soddisfazione e sorrisi a una città che in questo momento duro ha patito tanto, quella che ha subito di più in Italia. Voglio regalare qualche emozione a questa città, sarà stimolante e darà grandi soddisfazioni”

Il direttore sportivo Insalata lo definisce un ottimo elemento: “Stiamo cercando una squadra di giovani interessanti e sicuramente Terpin è tra questi: negli ultimi due anni ha fatto dei grandi campionati a Mondovì e abbiamo ritenuto insieme al mister che fosse un giocatore che potesse darci una bella mano: la diagonale Pierotti Terpin sarà di tutto rispetto, giovane ma con un buon lavoro ci potrebbero portare in alto. Terpin ha nel fondamentale dell’attacco e della battuta il suo punto forte e queste caratteristiche potrebbero dare un bel valore aggiunto al team.”