Home Atalanta Vittoria con vista sull’Old Trafford

Vittoria con vista sull’Old Trafford

76
0

Nel giorno del suo 114esimo compleanno l’Atalanta torna al successo espugnando il campo di Empoli, alla vigilia della trasferta di Champions League allo stadio Old Trafford con il Manchester United. Quattro a uno il risultato a favore della squadra di Gasperini, che fa prevalere la qualità al cospetto di un avversario indomito. Sugli scudi Pasalic, autore di tre assist vincenti, e Ilicic, tornato ai suoi livelli migliori.

Prima mezz’ora di gioco con Josip Ilicic assoluto protagonista, ispiratore della manovra offensiva e due volte in gol, la seconda con il suo classico tiro a giro di sinistro. L’Atalanta, con Pasalic e Muriel nel reparto avanzato, controlla la partita pure avendo rischiato nei minuti iniziali con un salvataggio di Demiral sulla linea di porta. Le note stonate: il gol subito alla mezz’ora su un lancio in profondità per Di Francesco che sorprende Musso in diagonale e l’uscita di Toloi per il riaffiorare dei problemi muscolari. Nella ripresa, con Zapata al posto di Muriel, un autogol spiana la strada alla vittoria dell’Atalanta che, dopo un errore dagli undici metri di Ilicic, trova il quarto gol con Zapata, al centesimo centro in serie A, dopo avere rischiato ancora di capitolare con nuovo salvataggio sulla linea di Demiral.

(commento a cura di Federica Sorrentino)

La cronaca

Esclusi gli infortunati eccellenti, Gasperini propone a Empoli la migliore formazione affiancando Josip Ilicic, reduce dai tre gol con la maglia della Slovenia, a Muriel con Pasalic a supporto. In panchina Freuler, mediana tutta olandese con De Roon e Koopmeiners e conferma sulle fasce di Zappacosta e Maehle. Davanti a Musso il trio composto da Toloi, Demiral e Palomino.

Due occasioni intorno al 4’ con Muriel, servito in area da Ilicic, la cui conclusione viene deviata in angolo da un difensore. Su azione dalla bandierina, colpo di testa di Pasalic a un pelo dal palo.

Al 6’ salvataggio di Demiral sulla linea di porta con Musso battuto su tiro di Henderson. L’Atalanta risponde al 9’ con un rasoterra di Maehle deviato in angolo da Vicario. Il vantaggio matura al 10’ con Ilicic che recupera palla sulla trequarti e scambia con Pasalic da cui la riceve per appoggiare in rete a porta vuota. Lo sloveno, particolarmente ispirato, innesca Muriel che prova la girata, smorzata dal corpo dei difensori. Al 19’ Muriel sfrutta un lungo lancio dall’area per involarsi verso la porta trovando ancora una volta l’opposizione di Vicario. Il colombiano ci riprova con un tiro a giro dal settore sinistro con il pallone che sorvola di poco la traversa. Al 26’ capolavoro di Ilici che, al limite dell’area, opera uno scambio corto con Muriel e di sinistro infila il pallone sotto l’incrocio dei pali.

Alla mezz’ora l’Empoli riapre il risultato: lancio lungo per Di Francesco che elude il controllo di Palomino e in diagonale perfora Musso.

Al 39’ Toloi è costretto a uscire dal campo, per il riacutizzarsi per un problema muscolare. Al suo posto Freuler, con arretramento di De Roon sulla linea dei difensori. Esce anche Romagnoli nelle file dell’Empoli, sostituito da Tonelli. Prima dell’intervallo un nuovo tentativo di Muriel con respinta di Vicario.

A inizio ripresa Zapata subentra a Muriel e Bandinelli all’ex atalantino Haas. Atalanta subito pericolosa dopo il calcio d’avvio e al 49’ va a segno con un’autogol di Viti, che tocca nella propria rete per anticipare l’intervento di Zapata su assist di Pasalic. Dopo il quarto d’ora Andreazzoli si affida a Cutrone e Bajrami per rinforzare l’attacco empolese. Al 20’ Zappacosta finisce a terra in area su contrasto di Bandinelli. Il Var richiama l’attenzione dell’arbitro che assegna il calcio di rigore. Sul dischetto Ilicic che calcia oltre la traversa. Subito dopo l’errore, Gasperini lo sostituisce con Malinovskyi. In campo anche Lovato per Koopmeiners. L’Atalanta controlla la partita e al 33’ un colpo di testa di Malinovskyi viene deviato oltre la traversa da Vicario. Al 37’ Musso blocca un rasoterra di Bandinelli da fuori area. Al 40’ occasione fallita da Zapata, imbeccato in area da Zappacosta. Dal possibile 4-1 al rischio di subire, sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo con Demiral che salva ancora sulla linea di porta e Musso che si oppone alla ribattuta. Poi Zapata porta via la palla dall’area bergamasca e lancia Pasalic, che gli restituisce il pallone da insaccare per il centesimo gol in serie A del colombiano, il 70esimo con la maglia dell’Atalanta. Nel tempo di recupero Musso interviene per deviare un tiro a fil di palo di Pinamonti.

Empoli (4-3-1-2): Vicario 6 Stojanovic 6 Romagnoli 5.5 (31’ st Tonelli 5) Viti 5 Marchizza 5 Henderson 5.5 Stulac 5.5 Zurkovski 5.5 (16’ st Cutrone 6) Haas 5.5 (1’ st Bandinelli 5) Di Francesco 6.5 (16’ st Bajrami 5) Pinamonti 6. A disposizione: Ujkani, Fiamozzi, Parisi, Luperto, Ismajli, Asllani, La Mantia, Mancuso. Allenatore: Andreazzoli

ATALANTA (3-4-1-2): Musso 6 Toloi 6 (39’ pt Freuler 6) Demiral 7 Palomino 6 Zappacosta 6 (45’ st Pezzella sv) De Roon 6.5 Koopmeiners 6 (23’ st Lovato 6) Maehle 6.5 Pasalic 8 Ilicic 7.5 (23’ st Malinovskyi 6) Muriel 6.5 (1’ st Zapata 6.5). A disposizione: Sportiello, Rossi, Scalvini, Oliveri, Zuccon, Miranchuk, Piccoli. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Serra 6 Assistenti: Rossi e Fiore IV Uomo: Campione Var: Banti AVar: Carbone

Marcatori: pt 10’ e 26’ Ilicic 30’ Di Francesco; st 4’ Viti (aut) 44’ Zapata

Ammoniti: Marchizza, Bandinelli, Palomino
Recupero: 2, 3

(nella foto: il primo gol di Ilicic – credits: Alberto Mariani)

forbes