E’ cominciata ufficialmente lunedì 31 agosto la preparazione alla nuova stagione con il ritrovo della squadra e il primo allenamento al Centro Bortolotti di Zingonia, dove si continua a rispettare il protocollo previsto per il contenimento dell’emergenza Covid-19, con allenamenti a porte chiuse.

A 19 giorni di distanza dal match con il Paris Saint Germain, solo una parte della rosa di Gian Piero Gasperini, il primo a rientrare nel centro sportivo atalantino, si è messa a disposizione. Mancano all’appello i dieci calciatori che hanno risposto alle convocazioni nelle rispettive selezioni nazionali (tra essi Mattia Caldara) e gli indisponibili Gollini, Freuler e Ilicic. A questi si sono aggiunti tre calciatori della prima squadra risultati positivi al tampone a seguito dei controlli eseguiti in settimana in previsione della ripresa della attività. I calciatori, dei quali non è stata resa nota l’identità, sono asintomatici, già in isolamento fiduciario e sotto il controllo dell’Ats.

forbes

Gian Piero Gasperini, che inizia il quinto anno alla guida dell’Atalanta, potrà riavere a disposizione i dieci nazionali a partire dalla seconda settimana di settembre.

Il calendario della serie A sarà reso noto mercoledì 2 settembre. E’ certo che l’Atalanta, così come l’Inter, disputerà la prima partita di campionato nel week-end del 26-27 settembre, recuperando il primo turno nell’infrasettimanale a fine mese.

Intanto è atteso l’arrivo a Bergamo di Aleksey Miranchuk, il trequartista russo dal sinistro elegante destinato a ricoprire il ruolo di vice Ilicic. Miranchuk dovrà riprendersi completamente da un problema muscolare, comunque in fase di risoluzione, prima di mettersi a disposizione di Gasperini.

 

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleGomez e Miranchuk, Atalanta al top
Next articleGasperini: voglia di migliorarsi