Ma cosa può succedere se due “malati” di motori si incontrano e si “sfidano”, anziché in pista sulle onde del lago con le moto d’acqua? Quando la passione e l’amore per lo sport si intrecciano non ci sono limiti: Andrea Locatelli, pilota che partecipa al campionato mondiale di Superbike, vincitore del Campionato mondiale Supersport 2020 e straordinario talento nel panorama motociclistico internazionale, ha raggiunto il laghetto Treviza, a Treviglio, casa di Moto d’Acqua Italia, per godersi una giornata indimenticabile accanto al sette volte Campione italiano Michele Cadei.

forbes

I due bergamaschi, accomunati dal forte legale con Yamaha, (Cadei ha trionfato con la casa giapponese dopo numerosissimi anni in Kawasaki, ribadendo la propria supremazia) hanno dato spettacolo, instaurando uno speciale rapporto sportivo destinato a durare nel tempo.

Ore di divertimento e allenamento tra le onde del laghetto di Treviglio che hanno lasciato il 25enne selvinese entusiasta: “È stata un’esperienza fantastica, ci tengo a ringraziare Michele, presidente e autore di questo straordinario progetto. Ciò che mi ha subito colpito è la scelta di Moto d’Acqua Italia di essere così vicina ai bambini e ai ragazzi diversamente abili, nel nome della condivisione e della solidarietà, rendendo la disciplina sempre più accessibile, per la gioia di tutti… Questo per me significa tantissimo, ha un valore immenso, da apprezzare e ammirare. Guidare una moto d’acqua regala sensazioni meravigliose: come feeling e percezioni è paragonabile a pilotare una moto da cross, ci vuole tanta tecnica per guidarla in modo corretto ed efficace“.

Andrea Locatelli ha inoltre espresso il proprio pensiero sul movimento motonautico lombardo, in forte crescita proprio grazie alla presenza della scuola federale e squadra corse di Michele Cadei: “Mi auguro che Moto d’Acqua Italia, come primo punto di riferimento assoluto di motonautica, possa trainare l’intera Bergamasca e il territorio del Nord Italia verso un futuro in cui questa disciplina assuma sempre più un ruolo di spicco. Il Motorsport è per la nostra terra un patrimonio unico, ancora più speciale se valorizzato con peculiare attenzione ai più giovani e ai ragazzi meno fortunati. Sport significa salute, emotività, sani valori e principi fondamentali per diventare persone migliori“.

forbes
Previous articleÈ oro per Matteo Bonacina nel compound alla European Para-Archery Cup
Next articleIngegneri Bergamo a Rimini conquistano la semifinale scudetto