La sfida tra Chelsea e Manchester Utd ricomincia con il sorriso di Sir Alex Ferguson. La Supercoppa inglese va ai Red Devils, vittorioso con il punteggio di 3-1 sulla squadra di Ancelotti, che nella passata stagione aveva fatto bottino pieno (campionato, coppa e supercoppa inglese). Per il Manchester Utd è il 18esimo successo in 88 edizioni del Community Shield. Ferguson si affida alla coppia d’attacco Owen-Rooney, i Blues con Kalou, Anelka, Malouda in avanti nel 4-3-3 schierato da Ancelotti. Red Devils in vantaggio al 41’ del primo tempo con l’attivissimo Valencia, esterno destro di centrocampo, che interviene su assist di Rooney mettendo alle spalle di Hilario. Manchester meritatamente in vantaggio ma ad inizio di ripresa Ferguson effettua tre sostituzioni, inserendo Nani, Hernandez e Berbatov, al posto di Park, Rooney e Owen. Un’autentica rivoluzione. Il Chelsea attacca ma senza riuscire a cogliere il pareggio. Subito dopo la mezz’ora la squadra di Ancelotti viene beffata da Hernandez, che solo davanti alla porta calcia in modo goffo, il pallone rimbalza sulla faccia dell’attaccante e carambola in rete per il raddoppio del Manchester. Quando il risultato sembra acquisito, il Chelsea si lancia all’arrembaggio della porta di Van der Sar che salva la porta al 37’ ma nulla può due minuti dopo quando Kalou ribatte in rete una sua respinta. Il Chelsea si getta in avanti e dà l’impressione di poter pareggiare, invece al 2’ di recupero in contropiede Berbatov segna il 3-1 con un preciso pallonetto.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleGrimaldi di bronzo, bottino di otto medaglie per l’Italia del fondo
Next articleDeschamps, male la prima con il Marsiglia