Gli irriducibili sognavano il compimento della missione impossibile, che avrebbe dovuto vedere l’Inter ribaltare il pesante passivo subito all’andata al Meazza rifilando quattro reti in casa dello Schalke04. Invece la squadra di Leonardo non è riuscita a vincere con lo scarto richiesto e neppure a uscire imbattuta dallo stadio Kelserkirchen. I tedeschi eliminano la squadra campione d’Europa e del mondo giocando un calcio essenziale e tagliando per la prima volta nella loro storia il traguardo delle semifinali di Champions. Inutile ricordare come il risultato clamoroso ottenuto a Milano dallo Schalke04 avesse virtualmente deciso il passaggio del turno. Per i nerazzurri un’uscita amarissima che riflette un momento difficile, nonostante la vittoria in campionato contro il Chievo. La squadra tedesca non permette all’Inter di esercitare la pressione offensiva, tant’è che le sole azioni pericolose arrivano al 36’ con un tiro teso e angolato che il portiere Neuer vola a deviare in angolo e al 39’ con Maicon che manca l’aggancio in area su lancio Stankovic. Invece allo scadere del primo tempo arriva il vantaggio dello Schalke04 con una penetrazione centrale di Raul che aggira Julio Cesar e mette in rete. Nella ripresa, dopo 3’, l’Inter pareggia su corner con stacco di testa di Lucio e tocco di punta di Thiago Motta, che anticipa l’intervento del portiere. Al quarto d’ora gol annullato ai tedeschi, 2’ dopo Eto’o di testa non trova la porta. Troppo tenero l’attacco dei nerazzurri per poter impensierire gli avversari. Nel finale il gol in contropiede di Howedes nega alla squadra di Leonardo il pareggio che avrebbe consentito di uscire a testa alta. Ora per lo Schalke04 c’è il Manchester United per un’altra sfida da incorniciare.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleNuoto; agli Assoluti Primaverili quattro pass per Shanghai
Next articleNuoto: altri tre pass iridati agli assoluti primaverili