Leonardo sulla panchina dell’Inter si sta abituando a vincere. Da quando è arrivato in sostituzione di Benitez ha fatto tre su tre. Una piccola striscia di successi che potrebbe significare molto per la rimonta in campionato auspicata in casa nerazzurra. La terza vittoria è arrivata di mercoledì, in coppa Italia, contro il Genoa di Ballardini abituato a vendere cara la pelle. I progressi di Maicon e la prolificità di Samuel Eto’o, autore di una doppietta nel primo tempo, le cose migliori della partita. Nell’azione del primo gol del camerunense, al quarto d’ora, i difensori Criscito e Dainelli, per parafrasare un famoso titolo di romanzo riferito alle stelle, stanno a guardare la bella giocata dell’avversario che fa secco il portiere Scarpi. La seconda perla è frutto di un perfetto controllo in corsa su cross di Maicon e conclusione in diagonale vincente. Kharja accorcia le distanze su rigore al 9′ della ripresa, un colpo di testa di Mariga ristabilisce le distanze, nel finale il gol di Sculli serve ad alleviare l’uscita dalla scena di Coppa Italia. Era anche l’esordio del difensore Ranocchia in nerazzurro. Suo il fallo da rigore sul genoano Rudolf. Nei quarti l’Inter affronterà la vincente di Napoli-Bologna

Allo stadio Barbera di Palermo ci pensa Miccoli a risolvere la pratica con un gol a 10’ dal termine, dopo una serie di tre pali colpiti nel corso della gara, e prenota la sfida con il Parma nei quarti di finale.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVolley: le ragazze di Bergamo fuori dalla Champions
Next articleRosso Valentino, ma la Ducati si tinge di giallo