Il Torino non va oltre l’1-1 in casa contro il Bari, che passa in vantaggio a fine primo tempo con De Paula. Dopo il gol del granata Antenucci al 9′ della ripresa, la squadra di Ventura non riesce a vincere, anzi resta in dieci per l’espulsione di Rolando Bianchi, compensata poi da quella del barese Polenta. Il Torino può recriminare per una serie di occasioni fallite di fronte alla porta. Dopo il pareggio tra Pescara e Padova nel big match della 15esima giornata, il Sassuolo si conferma alle spalle della capolista Torino vincendo a Gubbio con un gol di Sansone al quarto d’ora del primo tempo e gestendo il risultato senza correre rischi. La squadra di Zeman, reduce da sei vittorie su sei partite casalinghe, va in vantaggio con Insigne e subisce la rete di Trevisan al ’92.

Saltala panchina di Atzori, allenatore dei blucerchiati, traballa quella di Scienza, tecnico delle rondinelle. Ancora un passo falso casalingo della Sampdoria che cede il passo al Vicenza, corsaro con il gol di Martinelli all’8’ del secondo tempo. Pozzi e Bertani (che s’infortuna), Maccarone e Piovaccari subentrati dalla panchina, non riescono a superare la difesa vicentina. Esplode la crisi del Brescia sotto gli occhi di Pep Guardiola in tribuna allo stadio Rigamonti. L’Ascoli passa con un gol di Falconieri su calcio di punizione dopo la mezz’ora del primo tempo.

forbes

Bonazzoli decide al 42’ della ripresa la sfida tra Reggina e Nocerina, dopo il vantaggio iniziale dei calabresi e il pari dei campani su rigore. La squadra dello Stretto torna in corsa per la seconda posizione, alle spalle di Sassuolo, Pescara e Padova. In pieno recupero il Verona riesce a battere il Crotone al Bentegodi, conquistando la zona playoff. Clamoroso successo del Varese che segna cinque reti a Grosseto nel solo primo tempo (doppietta di Cellini). In fondo alla classifica si risolleva l’Empoli che vince a Modena con le reti di Buscè e Tavano, capocannoniere della B

Due importanti rimonte: quelle del Livorno sul campo del Cittadella e dell’Albinoleffe a Castellammare di Stabia. Prima i livornesi Schiattarella e poi Paulinho al ’90 rispondono alle reti di Martinelli e Schiavon per i veneti. Sotto di due gol contro la Juve Stabia, a segno con Erpen e Cazzola nel primo tempo, la squadra seriana riesce a pareggiare con due colpi di testa, di Germinale ad inizio di ripresa e del difensore Lebran a 2’ dal termine.

Risultati 15a giornata: Reggina-Nocerina 2-1 Brescia-Ascoli 0-1 Cittadella-Livorno 2-2 Grosseto-Varese 1-5 Gubbio-Sassuolo 0-1 Juve Stabia-Albinoleffe 2-2 Modena-Empoli 0-2 Sampdoria-Vicenza 0-1 Verona-Crotone 2-1 Pescara-Padova 1-1 Torino-Bari (posticipo)

Classifica: Torino 34 punti Sassuolo 31 Pescara 29 Padova 28 Reggina 27 Verona 25 Sampdoria Varese 22 Bar 21 Livorno Grosseto 20 Cittadella 18 Juve Stabia (-4) Brescia 17 Crotone (-1) Vicenza 16 Empoli Albinoleffe 15 Modena Gubbio 14; Nocerina 13 Ascoli 2 (-10).

 

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleBasket: la corazzata senese si piega a Milano
Next articleLa testimonianza di Mondo