Sono partiti in dodici, dopo il terzo giorno sono rimasti la metà, tre uomini e tre donne. L’avventura azzurra sui campi del Roland Garros di Parigi ha visto subito eliminata Flavia Pennetta. Sono rimaste in corsa la campionessa uscente Francesca Schiavone, la tarantina Roberta Vinci. (trentesima testa di serie), che al secondo turno trova la francese Iryna Bremond, e Sara Errani, finita poi eliminata dalla slovacca Daniela Hantuchova per 61 62. Schiavone, quinta favorita del seedinge e reduce dalla semifinale di Bruxelles, dopo aver impartito all’esordio una severissima lezione alla statunitense Melanie Oudin, trova la russa Vesna Dolonts, numero 101 Wta, conosciuta fino a qualche mese fa, prima del matrimonio, come Manasieva. La regina di Roma supera il primo esame anche a Parigi. Maria Sharapova, favorita numero 7, ha esordito al Roland Garros con un perentorio 63 60 in 56 minuti alla croata Mirjana Lucic. La russa ha commesso appena nove errori gratuiti, non ha concesso palle break ed ha messo a segno più del doppio dei punti della rivale (56 contro 24). Tutto facile anche per la seconda favorita del torneo, Kim Clijsters (nella foto), che non giocava sulla terra rossa di parigina dal 2006 (perse in semifinale contro la connazionale Justine Henin). La belga ha concesso cinque giochi (62 63) alla bielorussa Anastasiya Yakimova. Parigi fatale, invece, per Ana Ivanovic (n.20), che pure qui ha trionfato nel 2008. Ad eliminarla è stata la svedese Johanna Larsson, numero 64 mondiale, in tre set: 76 (3) 06 62.

Nel secondo turno del Roland Garros maschile, Fabio Fognini, dopo aver liquidato all’esordio l’uzbeko Denis Istomin, gioca contro il francese Stephane Robert, che a sorpresa ha battuto 97 al quinto il ceco Tomas Berdych, sesto favorito del seeding e semifinalista dodici mesi fa. Andreas Seppi affronta il brasiliano Thomaz Bellucci. Simone Bolelli: il bolognese, ripescato in tabellone come lucky loser, dopo essersi imposto all’esordio nel main draw sul canadese Frank Dancevic, anche lui proveniente dalle qualificazioni, sfida il britannico Andy Murray, quarto favorito del seeding. Tutto facile per Roger Federer che si è qualificato al terzo turno del Roland Garros in poco più di un’ora: 63 60 62 alla wild card francese Maxime Texeira, 21 anni, numero 181 del ranking Atp.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVolley: finale scudetto tra Villa Cortese e Norda Foppapedretti Bergamo
Next articleRoberto Baggio, un calcio a fame e povertà in Perù