Roberta Vinci “ruba” la scena a Francesca Schiavone nella “Roger Cup”, torneo Wta sui campi in cemento di Toronto in Canada. La 28enne tarantina, dopo aver battuto la belga Yanina Wickmayer, ha colto la vittoria più prestigiosa della sua carriera eliminando con lo score di 64 75 la danese Caroline Wozniacki, numero uno del mondo, contro la quale non aveva mai giocato. Roberta nella seconda frazione dall’1-5 ha infilato sei giochi di fila annullando un set point sull’1-5 e due sul 2-5 alla danese, campionessa in carica, diventando così la quarta italiana a battere una numero uno nell’era Open. Per la pugliese è anche il primo successo in carriera contro una top-five.
La 28enne tarantina, numero 22 Wta che in questa stagione la 28enne ha messo in bacheca già tre trofei (Barcellona, ‘s-Hertogenbosch e Budapest), si è ripetuta brillantemente nel turno successivo battendo per 76(3) 62, in un’ora e venti minuti di gioco, la serba Ana Ivanovic, ex numero uno del mondo (attualmente numero 16 Wta). Primo set caratterizzato da diversi break e chiuso dall’azzurra all tie-break per 7-3 conquistando gli ultimi quattro punti di fila. Nella seconda frazione equilibrio fino al sesto gioca quando Roberta strappa il servizio alla Ivanovic replicando poi anche all’ottavo gioco: quattro game di fila (dal 2-2) ed obiettivo quarti centrato. Torneo splendido quello di Roberta Vinci che cade poi contro l’australiana Samantha Stosur, finendo battuta per 64 61. Grazie ai successi ottenuti a Toronto, Roberta Vinci salirà al numero 19 del ranking Wta.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleCalcio: Nazionale ok nel segno di Cassano, 2-1 alla Spagna
Next articleRugby: Italia ok nel test match con il Giappone