Skeleton, Clarke si laurea campionessa del mondo. Crippa 15.a e Fumagalli 20.a

38

La diciannovenne canadese Hallie Clarke è la nuova campionessa mondiale: a Winterberg la nordamericana classe 2024 ha preceduto la belga campionessa europea Kim Meylemans e la tedesca campionessa olimpica Hannah Neise; quindicesimo posto per Alessia Crippa e ventesimo per la bergamasca Alessandra Fumagalli mentre Valentina Margaglio non ha preso parte alla quarta e ultima discesa.

Dopo aver chiuso al comando la prima giornata di gare, Clarke ha resistito al ritorno di Neise che l’ha pareggiata al termine della terza discesa: nella manche decisiva la canadese ha saputo piazzare la miglior prestazione assoluta della gara per mettersi al collo la medaglia d’oro: 3’51″27 il suo tempo complessivo. Alle sue spalle, Meylemans è seconda staccata di 0″22, con Neise che scivola al terzo posto a 0″26, seguita dalla britannica Tabitha Stoecker e dall’altra tedesca Jacquelin Pfeifer.

forbes

Alessia Crippa è la migliore delle azzurre con un ritardo complessivo di 3″22 al termine di una buona due giorni in cui spicca soprattutto la seconda run di gara; distacco di 4″61 invece per Alessandra Fumagalli, ventesima.

Come detto, Valentina Margaglio non ha preso parte alla discesa finale dopo essere uscita malconcia dalla terza run per via di una scomposta uscita dall’ultima curva del budello tedesco. (U.S. Fisi)