Home Bergamo Chiediti se sei…Felice

Chiediti se sei…Felice

234
0

Il campione di ciclismo Felice Gimondi dà appuntamento a domenica 13 maggio per la 17esima edizione della Gran Fondo che porta il suo nome, diventata una classicissima delle corse amatoriali. Un’edizione particolare perché ricade nell’anno in cui Gimondi festeggia il suo 70esimo genetliaco e alla vigilia del legame cinquantennale con la Bianchi Campagnolo, la celebre casa della bicicletta biancoceleste che ne ha contrassegnato la vita da atleta e dirigente. Inserita nel prestigioso calendario della Five Stars League, il programma di corse che unisce il ciclismo amatoriale alla tutela della salute e dell’ambiente, la Gran Fondo Felice Gimondi prende il via e arriva nel piazzale del Lazzaretto, antistante lo stadio comunale di Bergamo, e si sviluppa come da tradizione su tre percorsi: breve di 89,4 km, medio di 128,8 e il gran fondo su una distanza di 162,1 km. Una gara di livello internazionale che richiama sulle strade bergamasche oltre 3.000 appassionati, anche da altri continenti, e si colloca in assoluto tra le prime cinque manifestazioni del genere per importanza e numero di partecipanti. Ben 269 premi in palio, tra cui quello intitolato a Eugenio Mercorio, grande appassionato di ciclismo prematuramente scomparso, che viene assegnato ai migliori tempi registrati lungo la salita che da Nembro porta a Selvino. In totale la Gran Fondo Felice Gimondi tocca 36 comuni delle valli bergamasche, lungo un itinerario suggestivo che ha più volte caratterizzato le tappe del Giro d’Italia. Un’edizione che celebra il legame del campione di Sedrina con la Bianchi Campagnolo, il cui presidente Salvatore Grimaldi ha partecipato alla presentazione ufficiale della manifestazione dopo aver inaugurato nel cuore di Bergamo il Bianchi Store.

Il 2012 è un anno particolare per Felice Gimondi che raccoglie intorno a sé grande stima e ammirazione, anche oltralpe. Indimenticabili le sue vittorie in carriera: il Tour de France del 1965, tre giri d’Italia, altrettanti campionati italiani, la Vuelta, il magico mondiale del ’73 battendo in volta il cannibale Eddy Merckx, e le classiche Milano-Sanremo, Parigi-Bruxelles, Parigi-Roubaix, il Giro di Lombardia. Proprio quest’ultima gara, che chiude tradizionalmente la stagione delle prove su strada, partirà da Bergamo il 29 settembre, giorno del 70esimo compleanno di Felice Gimondi, per rendere omaggio alla sua straordinaria carriera.

La Gran Fondo del 13 maggio servirà anche a continuare nella raccolta di finanziamenti a scopo benefico. Dopo i 100mila euro destinati nel corso di 13 anni all’Associazione Amici del Cuore onlus, è la volta dell’iniziativa “Adotta un asilo” a sostegno dei bambini africani. Altro importante contorno è la manifestazione Bimbinbici, promossa da Aribi Bergamo, che porterà una nutrita pattuglia di piccoli ciclisti lungo i parchi cittadini. Da sottolineare la cura posta alla sicurezza e all’assistenza degli oltre 3.000 partecipanti alla Gran Fondo, con impiego di due moto a disposizione del personale medico dotato di defibrillatori.

forbes