Home Discipline Basket Edelweiss il punto della stagione

Edelweiss il punto della stagione

152
0

Luciano Locatelli

È terminato il girone d’andata della serie A2 femminile e l’Edelweiss Albino si trova a quota 8 punti in classifica dietro al Basket Sarcedo in piena zona playout, ma nelle due settimane che mancano alla ripresa del campionato, prevista il 23 gennaio, alcune squadre che stazionano dietro ad Albino in classifica dovranno recuperare delle partite. Tra tutte, Bolzano che ha la possibilità nelle tre partite da recuperare con Moncalieri, Mantova e Crema, di agganciare e superare le Stelle Alpine.

Ricordiamo che retrocedono in serie B le ultime due classificate del girone più la perdente dei playout che avranno la seguente formula: le quattro squadre classificate al 13°, 12°, 11° e 10° posto del girone accederanno ai play out e si affronteranno come segue: gara A: sq.10° classificata Vs sq. 13° classificata; gara B: sq.11° classificata Vs sq. 12° classificata e gara C: sq. vincente gara A vs sq. vincente gara B.

Gli incontri si disputeranno al meglio delle tre gare con la seguente cadenza: la squadra che giocherà gara 1 ed eventuale gara 3 in casa sarà la migliore classifica della Regular Season.

La squadra di coach Stazzonelli dopo un inizio difficile è cresciuta nel tempo e ha recuperato anche qualche giocatrice infortunata, ma la strada è ancora lunga e occorrerà vincere qualche partita in più nel girone di ritorno per cercare di finire fuori dalla zona calda.

A tale proposito, la società seriana sta cercando un innesto nel mercato di riparazione per dare centimetri, esperienza e qualità ad una squadra giovane che ha bisogno di crescere ed essere guidata in campo nei momenti salienti delle partite.

Nei giorni scorsi è circolata una notizia (infondata) circa il possibile approdo tra le ororosa dell’australiana Alexandra Antonietta Ciabattoni, in possesso del doppio passaporto, australiano e italiano, lo scorso anno a Battipaglia, ma dai riscontri effettuati non risulta possibile che arrivi in terra bergamasca.

Guardando invece in casa ororosa possiamo senza ombra di dubbio dire che la giocatrice più prolifica in questo girone di andata è stata la lettone Veinberga con 129 punti realizzati in 12 partite disputate con 37% da 2 (20/54) e 33% da 3 punti (26/79). Seguono Alice Carrara con 123 punti su 13 partite giocate e 37% da 2 (30/81) e 33% da 3 (8/24), appaiate a quota 108 punti Greta Laube (41/84 da 2) e Chiara Rizzo (38/80 da 2 e 3/20 da 3) e infine Patrizia De Gianni, che condivide con la Laube il primato dei minuti giocati (379) con Laube, la quale ha una percentuale da 2 punti del 35% (26/74) e da 3 punti del 32% (7/22).

forbes