Home Atalanta L’Atalanta fa e disfa

L’Atalanta fa e disfa

326
0

L’Atalanta fa e disfa, facendosi rimontare tre gol dal Torino e chiudendo in pareggio la partita che avrebbe dovuto consentirle di mantenere il passo delle squadre in zona Champions League. La squadra di Gasperini si è espressa ai suoi livelli solo nella prima mezz’ora, poi ha lottato con la fame di risultato del Torino, ma perdendo brillantezza. Ha pesato più del previsto l’emergenza sulle fasce dovuta alla contemporanea indisponibilità di Hateboer e Maehle.

Primo tempo dai due volti, con l’Atalanta che tra il 14’ e il 21’ va a segno tre volte con Ilicic, Gosens e Muriel, poi subisce la mezza rimonta del Torino che, dopo un salvataggio di Gosens sulla linea di porta, accorcia con Belotti sugli sviluppi di un calcio di rigore parato da Gollini e nel tempo di recupero fa ancora centro con Bremer. Squadre al riposo sul 3-2. Nel secondo tempo, dopo un legno per parte, con Miranchuk subentrato a Ilicic che colpisce la base del palo, l’allenatore granata Nicola indovina la mossa vincente, facendo entrare Bonazzoli che firma con un colpo di testa il 3-3 finale.

La cronaca

L’assenza contemporanea di Hateboer e Maehle induce Gasperini a schierare Gosens sulla fascia destra e Ruggeri a sinistra con linea mediana composta da Pessina e De Roon. Reparto offensivo con Ilicic, Malinovskyi e Muriel. Davanti a Gollini giocano Toloi, Romero e Palomino. Assenti in panchina sia Sutalo che Kovalenko, indisposto. Il Torino schiera il nuovo acquisto Mandragora nel 3-5-2, con Zaza e Belotti coppia offensiva e Izzo rientrante in difesa.

L’Atalanta prova a dare ampiezza al suo gioco senza riuscire a trovare spazi nella difesa granata. Così la prima conclusione a rete arriva dopo 8’ con Zaza che in area controlla un pallone smistato da Belotti e calcia rasoterra non lontano dal palo. Al 14’, improvvisa, la svolta, su lancio in profondità di De Roon per Ilicic, il quale lascia rimbalzare il pallone e colpisce di leggero controbalzo superando Sirigu. L’indicazione iniziale di fuorigioco di Ilicic viene corretta dall Var che assegna il gol all’Atalanta. Il raddoppio arriva nel volgere di 5’, quando Malinovskyi scende palla al piede e serve Muriel , il cui cross rasoterra attraversa l’area e viene raccolto da Gosens. In posizione defilata, l’esterno tedesco colpisce di destro e trova la deviazione improvvida di Sirugu che devia nella propria rete. Al 21’ il tris è firmato da Muriel che, su passaggio di Ilicic, calcia verso la porta trasformando la respinta di Sirugu in un tap in vincente. L’Atalanta smorza ogni tentativo di reazione della squadra di Nicola e continua ad alimentare la fase offensiva. Dopo il bel gesto di Andrea Belotti, che al 34’ corregge la decisione dell’arbitro che gli aveva assegnato un calcio di punizione dal limite, Muriel serve in area Gosens la cui conclusione a rete incoccia nel corpo di un difensore e finisce in angoolo. E’ l’ultimo sprazzo offensivo dell’Atalanta, che nel finale di primo tempo subisce la mezza rimonta del Torino. Al 38’ Murru penetra in area bergamasca e supera Gollini con un pallonetto, ma prima della linea di porta Gosens allontana di testa e salva dalla capitolazione. Al 41’ errore in disimpegno di Ruggeri, Palomino trattiene Belotti in area e l’arbitro non esita a indicare il dischetto. Gollini respinge il tiro dagli undici metri di Belotti che raccoglie il pallone e al volo di sinistro insacca. Poi, nel primo dei 2’ di recupero, la squadra granata accorcia ulteriormente con Bremer che, sugli sviluppi di un corner battuto da Mandragora, raccoglie il pallone respinto dalla traversa e mette in rete. Nell’intervallo Gasperini lascia negli spogliatoi Ruggeri, sostituito da Djimsiti, che prende posto sul settore destro difensivo, con avanzamento sulla fascia di Toloi e contestuale spostamento di Gosens a sinistra. L’Atalanta riprende con buona, ma il primo tiro a rete, fuori allo specchio, è di Zaza. All’8’ Ilicic prova il tiro a giro ma scivola al momento della conclusione mandando alto. Al 10’ forze fresche per Nicola, che manda in campo Ansaldi e Baselli al posto di Murru e Lukic. Al 13’ Gasperini risponde avvicendando Muriel e Ilcici con Zapata e Miranchuk. Torino pericoloso al 17’ su assist di Belotti che libera davanti a Gollini il compagno di reparto Zaza, anticipato al momento della battuta dal ripiegamento di Toloi. La squadra di Gasperini fa fatica a costruire, poi al 23’ Miranchuk recupera palla e serve Zapata che in corsa conclude alto sulla traversa. Due minuti dopo Torino vicino al pareggio con un esterno destro di Singo che scheggia l’incrocio dei pali. Al 27’ cross da sinistra di Zapata per Toloi che calcia al volo ma il pallone attraversa l’area e si perde in fallo laterale. Al 28’ Verdi subentra a Singo. Al 32’ Zapata serve Miranchuk che non ci pensa su due volte e confeziona un rasoterra di sinistro che si stampa sul palo. Subito dopoo esce Malinovskyi per fare posto a Lammers. Al 36’ entrano Bonazzoli e G0jak per Zaza e Rincon. Mossa indovinata da Nicola perché al 39’, su palla inattiva, Bonazzoli svetta di testa anticipando Djimsiti nel duello aereo e insaccando il pallone nell’angolo alla sinistra di Gollini. Subito dopo il pari esce Pessina per Pasalic, ma non incide. E negli ultimi secondi Gollini deve abbrancare un rasoterra di Verdi sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite.

Solo un punto nelle prime due giornate del girone di ritorno per l’Atalanta, attesa dalla semifinale di ritorno di coppa Italia con il Napoli, in programma mercoledì 10 febbraio sempre al Gewiss Stadium.

ATALANTA-TORINO 3-3

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini 6 Toloi 5.5 Romero 6 Palomino 5.5 Ruggeri 5.5 (1’ st Djimsiti 5) De Roon 6 Pessina 6 (39’ st Pasalic sv) Ilicic 6 (13’ st Miranchuk 6) Malinovskyi 6 (32’ Lammers 5) Gosens 7 Muriel 7 (13’ st Zapata ). A disposizione: Sportiello, Rossi, Caldara, Ghislandi, Freuler. Allenatore: Gasperini

TORINI (3-5-2): Sirigu 4.5 Izzo 6 Nkoulou 6 Bremer 6.5 Singo 6 (28’ st Verdi 6) Lukic 6 (10’ st Baselli 6) Mandragora 6.5 Rincon 6 (36’ st Gojak sv) Murru 6 (10’ st Ansaldi 6) Zaza 5.5 (36’ st Bonazzoli 6.5) Belotti 6.5. disposizione: Ujkani, Milinkovic Savic, Lyanco, Vojvoda, Linetty, Buongiorno. Allenatore: Nicola

Arbitro: Fourneau 5.5. Assistenti: Passeri e Di Vuolo. IV Uomo: Doveri. Var: Valeri A Var: Bindoni

Marcatori: pt 14’ Ilicic 19’ Gosens 21’ Muriel 43’ Belotti 46’ Bremer; st 39’ Bonazzoli

Ammoniti: Zaza, Nkoulou, Palomino, Pasalic, Toloi

Recupero: 2, 4

Il commento a Atalanta-Torino 3-3 a cura di Federica Sorrentino

forbes