Home Discipline Altre discipline Luciano Bonetti spirito rossoblu

Luciano Bonetti spirito rossoblu

112
0
LUCIANO BONETTI NORDMECCANICA PIACENZA - FOPPAPEDRETTI BERGAMO FINALE COPPA ITALIA A1-F 2015 - 2016 RAVENNA 20-03-2016 FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Federica Sorrentino

Volley Bergamo e Nobiltà Rossoblù sono una sola identità. A rappresentarla, dal 2003, è Luciano Bonetti, nelle vesti di presidente della società di volley femminile che ha segnato la storia di questa disciplina. Ad accompagnare la prossima stagione, quella della rinascita che simboleggia anche e soprattutto il sentimento della città di Bergamo e della sua provincia dopo la tragedia della pandemia, ci sarà un pool di Sponsor, a cominciare da Zanetti, al suo terzo anno di partnership, insieme ai partners fedeli, primo fra tutti lo storico marchio Foppapedretti.

Presidente Bonetti, il Volley Bergamo si prepara ad affrontare la nuova stagione sportiva ripartendo dalla dolorosa esperienza che il territorio ha vissuto con la pandemia. Qual è il messaggio che sente di lanciare agli sportivi?

Il messaggio che vogliamo lanciare non solo agli sportivi ma a tutto il Paese è che Bergamo è stata colpita, ma può rialzarsi e quindi è nel nostro carattere non subire solo le disavventure ma interiorizzarle e poi da lì partire per reagire.

Terzo anno di partnership con il marchio Zanetti senza che lo storico legame con la Foppapedretti si sia sciolto. Che valore rappresenta l’appartenenza alla società di volley femminile più titolata d’Italia?

E’ molto importante per noi (Foppapedretti), ci ha portato molta notorietà, ci è costata parecchio nel tempo, ci ha dato molte soddisfazioni. E’ una nostra creatura ma giustamente, facendo fede al detto panta rei, tutto scorre, dobbiamo lasciare spazio anche a qualcun altro. Lasciamo una eredità molto pesante ma fatta di tradizioni che potrebbero aiutare a ottenere, nella fattispecie per Zanetti, dei risultati di immagine molto importanti.

Il nuovo coach Daniele Turino si può dire sia cresciuto in casa. Quale sono gli obiettivi che gli si chiederà di raggiungere?

Gli obiettivi che gli si chiederà di raggiungere sono di far diventare una squadra il gruppo delle giocatrici che in gran parte non si conoscono tra di loro, e poter estrarre da ciascuna delle giocatrici il meglio. A quel punto i risultati arrivano di conseguenza. Evidentemente non chiederemo risultati superiori al potenziale che la squadra può esprimere

Ad ogni nuova stagione rossoblu si accompagna uno slogan. Ne ha già uno in mente?

Non l’abbiamo ancora pensato, ma so che insieme a Giorgia (Marchesi, responsabile ufficio stampa Volley Bergamo, ndr) ideeremo qualcosa che abbia attinenza con il territorio