Ororosa-Cavenago 56-38
(15-11,16-10, 16-9, 9-8)
Ororosa: Lampe 1, Guerra 9, Ferrari 10, Lombardi 2, Galbuseri 7, Carrara, Gambirasio 10, Togni 3, Boniforti 1, Piccinini 2, Baldi 11. All. Epis/Deleidi/Celeste.
Cavenago: Biraghi 4, Caperchi 4, Trassini 9, Cagni 1, Sanvito 1, Mattavelli 3, Carrera 9, Villa 6, Ronchi, Penati, Conti 1. All. Vargio/Miolla.
Arbitri: Rossi C. e Albertario A.
Note: Falli Fatti: 27 Falli subiti: 25 Tiri Liberi: 14/29.

Le Ororosa Under 17 di Bergamo battono Cavenago e si laureano campionesse regionali. Partita molto intensa, quella disputata a Villasanta. Le Oro soffrono dall’inizio la pressione delle brianzole e perdono un po’ troppi palloni, soprattutto nel primo quarto, permettend a Cavenago di rimanere attaccato nel punteggio.

Ferrari con un buon 1c1 sblocca le Oro, che trovano buone soluzioni in contropiede con Galbuseri e Gambirasio. La difesa comincia a prendere le misure. Baldi con la tripla dà ossigeno alle Oro, che terminano il periodo avanti 15-11.

Nel secondo la difesa Oro, marchio di fabbrica della stagione, comincia a dare i suoi frutti, ma sono ancora troppe le palle perse in uscita che non permettono di concludere a canestro. Il punteggio rimane sul 15-11 per i primi 2 minuti abbondanti. Finalmente le Oro trovano le giuste misure anche in fase offensiva, dove guadagnano molti falli e sono spesso in lunetta: purtroppo le percentuali ai liberi sono scarse e Cavenago resta in partita. All’intervallo 31-21 per Ororosa.

 

Nel terzo quarto c’è un ulteriore allungo. Cavenago gioca la carta della zona, che crea inizialmente qualche problema alle bergamasche. Poi Guerra, sbloccatasi alla fine del secondo periodo, segna una tripla fondamentale e Galbuseri subito dopo replica con un piazzato dall’angolo. In difesa si tiene, Lombardi trova importanti recuperate sugli aiuti. Guerra chiude il quarto con la terza tripla di serata che vale il + 17.

Nell’ultimo periodo le Oro rimangono concentrate, Piccinini e Boniforti sfruttano la propria fisicità e chiudono l’area, Lampe in una giornata offensiva non delle migliori (dopo la bella prova di ieri) trova dei buoni falli subiti e Carrara si fa trovare pronta. Cavenago ci prova, ma le Oro ne hanno di più. Ferrari si mette in proprio e rimanda al mittente l’ultimo tentativo di rimonta con due azioni personali. (Ale)

A fine gara l’allenatore, Alessandro Epis, sottolinea con entusiasmo: “Tengo a sottolineare e applaudire l’impegno di questo gruppo, la costanza che hanno messo in questi due anni non facili, tra pandemia, partite rinviate e mille protocolli. Vedervi faticare, giocare e alla fine gioire il 19 giugno 2022 è una soddisfazione enorme. Vedere alla fine della partita tutte le Under 17 Elite entrare in campo per festeggiare insieme fa capire cosa sia (anche) Ororosa. Un grande grazie a Monica, per avermi permesso di allenare questo gruppo dandomi fiducia e a Beppe per la sua presenza costante. Grazie anche a Filippo, Cele e Roby, un grandissimo staff! Ultimo, ma non per importanza, grazie ai genitori, a chi si è reso disponibile per i trasporti, chi per il tavolo, chi ha tifato. Questo risultato ce lo meritiamo tutto“.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVolley Bergamo, torna la schiacciatrice Laura Partenio
Next articleMoto2 Gp, butta male in Germania per Italtrans