Home Discipline Altre discipline Pedalata della rinascita

Pedalata della rinascita

54
0

Federica Sorrentino

Felice Perani è tra i sopravvissuti dei pazienti affetti da coronavirus che sono stati trasferiti e curati in Germania. Ricoverato alla clinica universitaria tedesca di Lipsia, è rimasto in terapia intensiva dal 23 marzo al 3 giugno scorso. Proprio per ringraziare il personale medico e infermieristico tedesco che durante l’emergenza Covid ha aiutato i bergamaschi, Emilio Maino e Fulvio Luraschi sono partiti in  bicicletta da Piazza Vecchia il 21 luglio scorso per una pedalata di 1000 chilometri simbolica che li porterà nel cuore della Sassonia, la regione che ha accolto i malati bergamaschi di coronavirus, consegnando loro degli omaggi, per ricordare i 6mila bergamaschi che sono volati via e la forza di chi ha fronteggiato la pandemia.

L’arrivo a Lipsia è previsto per i primi di agosto, dove i ciclisti faranno visita all’ospedale che ha preso in cura due concittadini degli otto accolti in Sassonia e dove ci sarà l’incontro con il dott. Livio Bertagnolli, del centro cardiologico HerZentrum, per recapitare gli omaggi. Tra questi ci sarà la targa di ringraziamento firmata da Felice Perani. L’Ospedale Papa Giovanni XXIII ha affidato a sua volta una lettera di ringraziamento indirizzata all’Ospedale di Lipsia, che nei momenti più difficili dell’emergenza ha offerto un aiuto concreto accogliendo pazienti in condizioni critiche. Molti di loro sono tornati in Italia e si stanno avviando verso la completa guarigione. Anche il Comune di Bergamo, attraverso l’assessore Marzia Marchesi, si è unito all’iniziativa intrapresa da Emilio Maino e Fulvio Luraschi, consegnando ai due ciclisti le lettere di ringraziamento da parte dell’amministrazione locale.

L’itinerario scelto da Emilio Maino e Fulvio Luraschi ricalca il cammino della speranza e della rinascita, inizia dai luoghi dove si è consumato il dolore delle comunità bergamasche ma si è manifestato il coraggio e la capacità di reagire contribuendo a fronteggiare la pandemia. I due ciclisti hanno intrapreso il viaggio percorrendo le strade della Valle Seriana per poi dirigersi verso l’Austria e risalire verso la Germania seguendo il percorso dei grandi fiumi, facendo tappa a Bamberg in Baviera, attesi dal coro cittadino MontRouge Singers che ha omaggiato il nostro Paese con una dedica musicale il 25 aprile scorso, fino ad arrivare a Lipsia. Meta finale di una pedalata semplice e naturale, ma dal significato simbolico decisamente alto.