Seconda prova di campionato italiano trial: a Sefro il bergamasco di Sotto il Monte, Andrea Riva, centra il primo podio. Al centro delle Marche, i portacolori del marchio spagnolo GasGas hanno lottato duramente nelle 12 zone.

Dopo l’esordio di stagione 2022 a Pietramurata, il tricolore Trial ha fatto tappa a Sefro, per disputare il secondo round di Campionato. Un’unica giornata di gara domenica 5 giugno nella quale Andrea Riva ha conquistato, come detto, il suo primo podio nella classe TR1.


Per il secondo appuntamento di Campionato, tutti i partenti hanno gareggiato nel percorso ottimamente preparato dal Moto Club Camerino e ricavato nei pressi del torrente Scarsito. La valle di Sefro si estende sino all’altopiano di Montelago e lo scenario della gara è stato fruibile dal tanto pubblico presente.

Danilo Irti, direttore di gara nonché esperto tracciatore dell’Italia centrale, ha proposto una serie di zone tecniche e spettacolari che fin da subito hanno mostrato una gara con punteggi alti e un continuo ribaltamento delle classifiche.

Dopo le ricognizioni e il training di sabato 4 giugno, nella giornata di domenica i piloti in gara hanno affrontato tutte zone con ostacoli naturali, caratterizzate da un terreno scivoloso dovuto alla grande siccità. In gara le classi TR1, TR2, TR3, TR3 OPEN e TR3 125 e Femminile A.

Per questa seconda gara non era prevista la presenza dei piccoli talenti del Minitrial, che ritorneranno sul campo a Lanzada (SO) per la terza tappa del calendario.

Passando ai risultati, nella top class TR1 Andrea Riva, new entry del team GasGas, festeggia il primo podio in carriera, mentre Luca Petrella dopo l’ottima prestazione della prima tappa, chiude al quarto posto a causa di una serie di errori nel secondo giro di gara. Gianluca Tournour, terzo alfiere di GasGas nella TR1, porta a casa un sesto posto.

Giornata interlocutoria anche per Luca Corvi, che dopo la vittoria di Pietramurata si mantiene ai vertici della TR2 posizionandosi al quinto posto. Risvolti simili nella femminile anche per la rookie Alessia Bacchetta, che con non riesce a conquistare il podio chiudendo al quarto posto.

Nella tappa di Sefro GasGas propone piloti nelle prime dieci posizioni anche in TR3 e TR3 OPEN con Alessandro Nucifora sesto e Giovanni Pizzini quarto. Complimenti a Stefano Donchi, che nella TR4 si aggiudica il gradino più alto del podio.

Nonostante gli esiti di classifica diversi da quelli dell’esordio di Campionato, GasGas rappresenta ormai un riferimento all’interno del paddock, colorato e dall’immancabile stile Get On The Gas, che ha richiamato piloti e appassionati per l’intero weekend, offrendo assistenza tecnica e un temporary shop a cura del concessionario ufficiale Moreno Moto, completo di accessori e abbigliamento GasGas.

L’atmosfera di festa tipica del marchio spagnolo ha avuto la sua massima espressione con il Trial Challenge, la ‘gara nella gara’ che anche per la seconda tappa ha visto una grande partecipazione di piloti in sella alle rosse TXT. Qui gli appassionati GasGas appartenenti alle classi TR3 -TR3 125 – TR3 OPEN e TR4 hanno potuto conquistare importanti punti utili nella classifica del Challenge, che mette in palio un ricco montepremi. Alessandro Nucifora conferma il primo posto in TR3 così come Giovanni Pizzini in TR3 OPEN. Nella TR4 la vittoria se la aggiudica Stefano Donchi.

Prossimo appuntamento il 26 giugno a Lanzada, in Valtellina, per la terza sfida diretta e organizzata dal Moto Club Lazzate.

Foto: Christian Valeri @infotrial

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAtalanta, assegnato il “Premio Brembo” ai giovani più meritevoli
Next articleTennis, Città dei Mille Bg maschile e Scuola Gigi Nembro femminile lottano per la B2