È stato un inizio di avventura affascinante ed emozionante. È stato un primo anno vissuto tra luci e ombre e concluso con i sorrisi e le lacrime di gioia al fischio finale del match che ha segnato il raggiungimento dell’obiettivo stagionale.

La prima annata sportiva del Volley Bergamo 1991 è stata tenuta a battesimo da tanti protagonisti che hanno saputo far battere il cuore rossoblù. Dentro e fuori il campo.

Alcuni di loro prenderanno strade diverse e proveranno nuove esperienze, ma lasceranno a Bergamo un’impronta indelebile. Per questo la società rende loro un grazie che li accompagni lungo il loro percorso sportivo e nella vita di tutti i giorni.

“Grazie al primo capitano del Volley Bergamo 1991, Sara Loda, a Giorgia Faraone e Isabella Di Iulio, al fisioterapista Davide Pavanelli e a Daniela Öhman, ad Alicia Ogoms e Ana Paula Borgo, al preparatore atletico Maurizio Negro e a Marie Schoelzel. Aspettando di incrociare le vostre strade sui campi di gioco, a voi tutti: “In bocca al lupo”.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleIl viceallenatore Dalmonte lascia la Blu Basket
Next articleLo sport nel contesto della guerra russo-ucraina. L’Università di Bergamo si interroga