Home Discipline Altre discipline Volley Zanetti riparte da Turino

Volley Zanetti riparte da Turino

164
0

Luca Lembi

Il Volley Zanetti Bergamo, già Foppapedretti che esprime sempre la figura del presidente Luciano Bonetti, è da considerarsi un patrimonio assoluto dello sport bergamasco e pallavolistico. Le difficoltà in cui versa il movimento a livello nazionale appaiono chiare, come pure eloquenti le lucide e realistiche letture della situazione in atto e dell’incertezza legata al futuro. La voglia di continuare c’è, ma probabilmente si dovrà fare i conti con la completa rivisitazione della normalità a cui eravamo abituati e con il prevedibile divario in termini di forza economica. La sostenibilità è destinata a diventare il tema conduttore di ogni saggia pianificazione della prossima stagione. Lo è sempre stata in casa rossoblù, dove Giovanni Panzetti ha agito sempre con oculatezza e il classico bilancino, consentendo alla società di onorare al meglio delle capacità il blasone conquistato negli anni passati. L’ultimo scudetto risale a nove anni fa, ma l’obiettivo del prossimo futuro è rappresentato dal consolidamento della presenza in A1 e l’avvio di un programma di rilancio che permetta di fare bene e garantire la crescita tecnica e la maturazione dell’organico. Sembra scontato che la società rossoblù voglia puntare per la panchina sul 42enne Daniele Turino, dal 2011 a Bergamo, dove fino dall’anno successivo fino al 2015 ha guidato la squadra di B1, per poi approdare nello staff tecnico dell’allora Foppapedretti in A1 con il ruolo di assistente tecnico e videoman. Dopo la conquista nel 2016 della Coppa Italia, nel 2017 la promozione a secondo allenatore. Turino conosce bene l’ambiente, le potenzialità e le aspettative. Dovrebbe essere lui l’artefice del nuovo percorso, con una squadra da affiatare presto per essere in grado di affrontare con le qualità giuste gli impegni agonisticamente più difficili. In altri termini, capace di affrontare le corazzate. La rosa è destinata a cambiare, fatte salve la palleggiatrice Vittoria Prandi e la capitana e schiacciatrice Sara Loda. Le voci di dentro parlano dell’arrivo della coppia di portoricane formata dalla trentenne Natalia Valentin, palleggiatrice e capitana della sua nazionale, e dalla schiacciatrice Stephanie Enright, di un anno più giovane, che ben conosce il nostro campionato avendo giocato già a Novara e Chieri. Prime pedine di una rosa rivisitata per essere maggiormente competitiva e, soprattutto, motivata.