Home Discipline Altre discipline Volley Zanetti rompe il ghiaccio

Volley Zanetti rompe il ghiaccio

62
0

Luca Lembi

Il Volley Zanetti festeggia la prima vittoria in campionato, che arriva dopo cinque partite giocate e una da recuperare. Le rossoblù battono 3-1 Perugia, soffrendo nel terzo set dopo aver dominato nei primi due e imponendosi nel finale tiratissimo della quarta frazione. Ultima volta con il pubblico al Pala Agnelli, 200 gli spettatori ammessi, peraltro in una gara cruciale perché le perugine, insieme a Brescia fanalino di coda, è destinata a lottare per la permanenza in A1. Il Volley Zanetti si schiera con Valentin in regia, Lanier opposta, Enright laterale, capitan Loda, Moretto e Dumancic centrali, libero Fersino. A riposo l’opposto Luketic per un problema a una spalla. Sul fronte opposto due ex, l’opposta Serena Ortolani e la centrale belga Freya Albrecht, che ha condiviso l’ultimo trofeo rossoblu, la Coppa Italia 2016. Le ragazze di Turino, sostenute dalla Nobiltà Rossoblu, prendono il largo dopo una decina di scambi nel primo set, caratterizzato da tante palle appoggiate a pallonetto, su cui spesso il sestetto umbro si fa sorprendere. La prima frazione si chiude con un eloquente 25-17, che vale una iniezione di fiducia. Il secondo set parte con una dirompente Lanier, autoritaria in attacco come a muro. Il coach perugino Bovari è costretto a chiedere il timeout sul 6-1 per Bergamo, ma la distanza non si riduce perché dalla sua posizione l’opposto rossoblù macina punti. Al secondo timeout il parziale è 13-5, si prosegue a oltranza ma non mancano errori ingenui. Il Volley Zanetti si fa risucchiare parte dell’ampio margine di vantaggio, che si assottiglia fino al 21-19. Due errori di Perugia e l’ottimo contributo del libero Fersino per la ricezione e l’attacco vincente di Enright, portano le bergamasche a quota 24, prima che Lanier chiuda e fissi il risultato sul 25-20. Si pensa che il Volley Zanetti possa chiuderla, invece il trend positivo si inverte nel terzo set, con Turino costretto a chiamare il timeout sull’1-4 e poi ancora sul 6-12. La verve delle rossoblù nei primi due set svanisce e nella giostra degli scambi il margine resta tale fino alla fine, con Perugia che si aggiudica la frazione per 25-19. Bergamo si ritrova a inseguire, punto a punto, anche nel quarto set. Timeout rossoblù sul 9-12, poi la risalita fino al sorpasso, 17-16. Tanta tensione e qualche errore di troppo negli scambi che portano le due squadre a giocarsela partendo dal 22 pari. Enright regala due match-ball a Bergamo, entrambe annullate. Decidono gli attacchi vincenti di Lanier e Loda per il 27-25.