Home Discipline Altre discipline Zona mista Atalanta Parma

Zona mista Atalanta Parma

69
0

Federica Sorrentino

La gara con il Parma ha convinto Gasperini: “Era una partita che poteva essere complicata per via del loro momento, ma l’abbiamo resa semplice. Stiamo bene e affrontiamo le partite con la concentrazione giusta. Vogliamo essere protagonisti in campionato, anche se giocando ogni tre giorni non è facile mantenere un alto livello di rendimento. Oltre che ottime prestrazioni, stiamo ottenendo belle vittorie sotto l’aspetto del punteggio”. Un secondo tempo che ha visto l’Atalanta cercare di gestire il risultato, in vista dell’anticipo di sabato con il Benevento. Ma una volta di più, la squadra ha dimostrato di possedere una vocazione innata alla ricerca del gol. A chi gli fa notare che Muriel ha disputato, per la prima volta in carriera, quattro partite consecutive, Gasperini mostra la sua soddisfazione: “è il giocatore che ha fatto più gol entrando dalla panchina. A volte gli dico che porta bene stare in panchina e poi entrare. Una scusa per poterlo tenere fuori”.

La rotazione tra Muriel e Zapata ha funzionato, Maehle in poco tempo ha fatto vedere di cosa è capace, Caldara ha riassaggiato il terreno di gioco. “Siamo un gruppo coeso, manca solo Pasalic. Siamo pronti anche noi per giocarci il campionato nel modo migliore”. E su Mahele riconosce che “i giocatori bravi ci mettono tempo a inserirsi. E’ dotato di grande sicurezza tecnica, ma serviranno un po’ di gare per averlo al meglio”.

C’è spazio anche per un siparietto. Invitato a rivestire virtualmente la casacca di calciatore, gli si chiede se avrebbe mai trovato spazio in questa formazione: “credo che Gasperini non avrebbe giocato in questa Atalanta – risponde l’allenatore – Sarei stato in panchina, ma in realtà ci sono pure adesso”.

Marten De Roon ha commentato il 3-0 contro il Parma sottolineando come si presentasse come una partita difficile: “nel primo tempo loro erano chiusi e dovevamo trovare lo spazio. Dopo il grande gol di Muriel, nel secondo tempo abbiamo dominato e creato tanto. Un successo molto importante per la nostra classifica. Negli altri anni abbiamo perso punti in casa e ne abbiamo fatto più in trasferta. Per noi ora è importante fare punti in casa e trasferta”. Quanto all’assenza di Papu Gomez, De Roon ne ha ricordato l’incredibile: “ha dimostrato di essere uno dei giocatori più importanti della storia dell’Atalanta, ma anche senza di lui dobbiamo giocare e vincere”.

Infine, importante e prestigioso traguardo personale per Josip Iličić che contro il Parma ha giocato la sua partita numero 300 in Serie A