di Marco Cangelli
Prima giornata dei Campionati di Società Under 23 da incorniciare per l’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter.

La società cittadina presieduta da Ferruccio Valenti si candida ad aggiudicarsi lo scudetto maschile dopo essersi presentata al comando della classifica maschile ed essere stata trascinata da Federico Piazzalunga.

forbes

Il 22enne di Almenno San Bartolomeo ha infiammato la pista di Modena aggiudicandosi prima la prova dei 110 metri ostacoli e offrendo poi un importante contributo come quarto frazionista nella staffetta 4×100 metri vinta dalla squadra orobica.

Campione italiano di categoria in carica, l’ostacolista allenato da Fausto Frigerio non ha affatto sfigurato nella gara preferita vincendo la seconda batteria in 14″59 e lasciandosi così alle spalle Alessandro Rota (Atletica Lecco-Colombo Costruzioni, 14″65) e Damiano Dentato (Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, 14″78).

Seguendo il vero spirito di squadra, Piazzalunga si è messo a disposizione della propria formazione scendendo in pista per la staffetta veloce in compagnia di Eric Marek, Samuele Rignanese e Fabio Izzo.

Un quartetto vincente che ha consentito all’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter di trionfare in 41″36 davanti a Atletica O.S.A. Saronno (41″49) e Pro Sesto Atletica (41″50).

Punti importanti sono giunti anche dai 3000 metri dove lo juniores Lorenzo Bancale ha fermato il cronometro in 9’44″06 cogliendo la terza piazza complessiva,

Medesimo risultato per Giacomo Licini nel lancio del disco e per Simone Bonfanti nel giavellotto che hanno così consentito all’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter di issarsi al comando della graduatoria con 92 punti.

In campo femminile spicca invece la gioia di Alessandra Iezzi che ha regalato alla Bracco Atletica la vetta della classifica femminile.

Schierata in compagnia di Sveva Temporin, Costanza Donato e Alessandra Bonora, la 20enne di Treviglio ha fermato il cronometro in 45″76 trionfando nella staffetta 4×100 metri e firmando così un successo importante ai fini della competizione a squadre.

La sprinter cresciuta nell’Atletica Estrada non si è tirata indietro nemmeno nei 100 metri chiudendo le proprie fatiche in 12″10, tempo che gli è valso il secondo posto alle spalle soltanto di Ginevra Ricci (Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, 12″08).

Più distanti le ragazze dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter che hanno sfiorato il colpo con Martina Casiraghi nei 5000 metri di marcia, seconda in 25’26″27 alle spalle soltanto dell’Under 20 Alexandrina Mihai (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco, 22’19″54).

Nei lanci da segnalare anche il terzo posto di Megan Sorti che ha scagliato il proprio attrezzo a 12,64 metri, distante soltanto un centimetro dal proprio primato personale.

 

forbes
Previous articleTamburello, Castelli Calepio sconfitto. La Supercoppa di Serie B al Castiglione delle Stiviere
Next articleCampionati Italiani Cadetti, Regazzi e Crotti regalano il successo all’Atletica Estrada