Il Memorial Ultra Scalve Trail sarà il Campionato Italiano Ultra Skymarathon

La competizione si svolgerà il 22 giugno prossimo e vedrà al via i migliori interpreti della specialità.

72

Gli oltre 500 atleti che hanno preso parte alla prima edizione del Memorial Ultra Scalve Trail (MUST) hanno rappresentato un importante traguardo per la competizione scalvina.

Un motivo per ripetere l’esperienza anche nel 2024, ma soprattutto di farlo incrementando la posta in gioco e ospitando il 22 giugno prossimo la prova unica di Campionato Italiano per la specialità Ultra Skymarathon.

forbes

La competizione promossa dalla Comunità Montana e dalla Pro Loco Colere insieme ai comuni di Colere, Azzone, Schilpario e Vilminore di Scalve per celebrare (nel 2023) i 100 anni della tragedia della diga del Gleno riproporrà la 47 chilometri vinta lo scorso anno da Luca Arrigoni e Giulia Saggin.

A quest’ultima sarà affiancata la 23 chilometri caratterizzata da un dislivello positivo di 1100 metri e che vide nella prima edizione la vittoria di Ahmed El Mazouri e della scalvina Lucia Isonni.

Il grande lavoro svolto dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti ha posto le basi sul territorio con partenza da Dezzo di Scalve per la prova più lunga e da Schilpario per quella più breve con arrivo fissato in entrambe i casi a Colere.

Alcuni dei punti iconici da cui transiteranno gli atleti ci saranno i centri di Dezzo e Bueggio, i più colpiti dalla tragedia, oltre ai resti della diga e il Santuario della Madonnina di Colere, distrutto dalle acque ma prontamente riedificato dagli abitanti.

La gara regina, inoltre, toccherà Azzone (con la frazione di Dezzo di Scalve), Schilpario e il rifugio Tagliaferri, il Passo Belviso, la Diga del Gleno, Bueggio, Teveno, Polzone e il rifugio Albani.

forbes