Cesare, Paolo e Daniel il filo rossonero che lega i Maldini. La saga dei campioni

Da mercoledì 28 febbraio in tutte le librerie.

26

Mai, nella storia del calcio tricolore, una famiglia è riuscita a lasciare un segno più profondo di quello inciso dai Maldini. Per il patriarca Cesare, il figlio Paolo e il promettente Daniel, il fil rouge (o meglio rossonero) è sempre lo stesso: il Milan, di cui Cesare e Paolo sono stati gloriosi capitani, vincendo scudetti e Coppe dei campioni in epoche diverse, a distanza di quarant’anni l’uno dall’altro. I due si sono ritrovati sia a Milano, per un breve periodo nel 2001, che in Nazionale, quando dal 1996 al 1998 Cesare è stato commissario tecnico. Papà e figlio, certo, ma guai a parlare di raccomandazioni: anzi, “Cesarone” non ha mai voluto intromettersi nelle vicende di Paolo, uno dei più grandi difensori nella storia del calcio. Non ce n’era bisogno. Questo è un racconto che parte da Trieste, luogo lontano nel tempo e nello spazio, e che arriva a Milano. In una Italia che cambia continuamente e in cui i Maldini si sono ritagliati un ruolo unico, quello di leggenda assoluta, degno di una grande saga famigliare.

MaldiniLa scheda – Collana: Grande Sport; Pagine 368; Prezzo: 18 euro; Formato 14×21 cm; Legatura: Brossura con bandelle. Editrice: Diarkos

forbes

«Una saga come quella delle grandi famiglie dei romanzi dell’Ottocento, dove non mancano anche i momenti difficili, certo; ma con un’epopea che la rende unica, da romanzo popolare».

L’AutoreAlessandro Ruta (Milano, 1982) vive tra l’Italia e Bilbao, nei Paesi Baschi. Giornalista, ha lavorato a «La Gazzetta dello Sport» e a Mediaset. Per Diarkos ha pubblicato Leo Messi. La Pulce (2019), Francesco Totti. Solo un capitano (2020), Marilyn Monroe. Voglio solo essere meravigliosa (2020), Audrey Hepburn. La farfalla di ferro (2021) e Ducati. Storia di un mito italiano (2022).