Nel roboante successo della Lazio sul Milan è impossibile non sottolineare la prova di Mattia Zaccagni, MVP della 19ª giornata di Serie A secondo i dati Opta. Il centrocampista biancoceleste ha giocato un ruolo determinante nel 4-0 ai rossoneri, rendendosi protagonista dalle prime battute del match, quando al minuto 4 ha servito un pallone perfetto a Milinkovic-Savic per sbloccare subito la partita.

L’esterno ha poi impreziosito la sua serata con il gol del 2-0, arrivato al 38’ con una respinta ravvicinata sul palo colpito da Marusic. Zaccagni è riuscito così a trovare la rete in tre partite consecutive di Serie A per la prima volta in carriera, sfoggiando una continuità di rendimento offensivo impressionante.

forbes

L’ex Verona, inoltre, per la terza volta in questa stagione, ha sia segnato che fornito un passaggio vincente nella stessa partita: è l’unico centrocampista a esserci riuscito nei cinque principali campionati europei. Numeri che, affiancati a uno score complessivo di otto gol e quattro assist, disegnano sin qui la migliore stagione della carriera del numero 20 laziale.

Contro il Milan Zaccagni è stato un costante punto di riferimento in attacco per i suoi: nessuno ha infatti effettuato più tiri di lui (tre). Tutte le conclusioni sono arrivate all’interno dell’area di rigore avversaria, zona di campo in cui il biancoceleste ha toccato cinque palloni, solo Felipe Anderson (sei) ne ha giocati di più tra i compagni di squadra.

L’esterno ha inoltre ingaggiato (19) e vinto (11) il maggior numero di duelli nel corso del match, dimostrandosi un problema spinoso per la retroguardia del Milan. A provarlo anche i quattro falli subiti, che fanno salire il conto stagionale a 55, record per la Serie A davanti ai 51 di Success. (U.S.)

forbes
Previous articleEsplode il caso Fontana. La Federazione replica duramente alle accuse dell’atleta
Next articleSabato e domenica a Bergamo la 2.a tappa del Campionato italiano Master Boccette