Home Discipline Altre discipline Il rugby riparte

Il rugby riparte

412

Il rugby riparte otto mesi dopo lo stop per Covid-19, l’ultima giornata nel mese di febbraio; poi il lockdown, l’annullamento dei tornei e il blocco delle retrocessioni e promozioni in tutte le categorie.
Ora si ricomincia, seppur con tutte le precauzioni del caso. Il consiglio federale ha stabilito le date di ripartenza della prossima stagione che per la serie B, dove milita il Rugby Bergamo 1950, vuol dire inizio il 18 novembre 2020 e conclusione il 13 giugno 2021.

La nuova serie B sarà composta da quattro gironi su base geografica, tre da dodici squadre e uno da undici squadre con gare di andata e ritorno tra le componenti di ciascun girone. Le quattro squadre classificate al primo posto di ciascun girone accedono ai play-off mentre le ultime classificate dei quattro gironi disputeranno i play-out. Il Rugby Bergamo 1950 è inserito nel girone 1 assieme a Rugby Franciacorta, UR Monferrato, Rugby Sondrio, Amatori & Union Milano, ASR Lecco, CUS Milano, Rugby Rovato, Rugby Varese, Ivrea RC, Piacenza RC e Amatori Capoterra.

forbes

La squadra di Bergamo, che ha appena cambiato il Direttore Sportivo (Mariano Manti ha sostituito il partente Ivano Bonacina), ha confermato invece l’Head Coach Michele Festa a cui saranno affiancati Simone Quadrio specialista del reparto di mischia e Mauro Rocca come responsabile della preparazione fisica. La ripresa dell’attività è stata resa possibile grazie al protocollo anti-Covid 19 predisposto dallo staff medico secondo le indicazioni della federazione: ingresso e uscita separati, misurazione della temperatura corporea di tecnici e atleti, sanificazione degli ambienti e delle attrezzatture.

Siamo ripartiti già a giugno e luglio scorso per poi riprendere gli allenamenti all’inizio di settembre in attesa delle decisioni della federazione e adesso che sappiamo le date del campionato abbiamo iniziato la vera e propria preparazione precampionato. Abbiamo già in programma tre amichevoli in ottobre il 18 a Rho, il 24 ancora da definire e il 31 a Bergamo contro il Brescia”- commenta il capo allenatore Festa.

La rosa rimane quella dello scorso anno con qualche defezione causa Coronavirus e qualche innesto composto da tre giovani under 18, che si aggiungono ad una rosa complessiva di 30 atleti compresi i senior. L’obiettivo primario per il prossimo campionato è sicuramente la salvezza e, se possibile, fare bene come era successo il campionato scorso prima dello stop, quando abbiamo inanellato alcune vittorie consecutive per fare crescere una squadra comunque giovane.”4

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAtalanta debutta al Gewiss Stadium
Next articleLa conquista della Presolana