di Federico Bresciani

Tra le attaccanti di palla alta, la prossima pedina arriva dal Piemonte. Classe 2001, attaccherà tra le fila della Don Colleoni: si tratta di Anna Tessari.
Anna Tessari si presenta al pubblico bergamasco così: “Ho 21 anni e vengo dalla provincia di Torino, studio Sicurezza sul lavoro e a breve mi laureerò. Adoro le sfide, mettermi sempre in gioco e provare a fare sempre meglio. Mi piace passare il tempo libero con la mia famiglia e con gli amici, che mi supportano e mi motivano nelle mie scelte”.

Anna Tessari gioca a pallavolo dall’età di 7 anni; la svolta è avvenuta nell’estate del 2015, quando è passata al Volley Orago, affrontando per la prima volta il campionato di Serie B1. Nei tre anni seguenti ha giocato in Serie B1 nel Lilliput Settimo raggiungendo anche importanti traguardi con le giovanili, tra cui una finale nazionale Under 18. Nelle ultime due stagioni ha giocato a Torino al Parella e alla BlueTorino Volley.

forbes

Anna Tessari cova anche delle aspettative da questa nuova avventura: “Mi aspetto di lavorare molto, di ritrovarmi in un ambiente stimolante e pieno di sfide personali e ovviamente con un forte spirito di squadra. Il tutto con l’obiettivo di crescere tecnicamente e caratterialmente, di acquisire sempre più sicurezza e tranquillità in campo. Ho già avuto modo di conoscere l’allenatore durante il Trofeo delle Regioni (2016) e mi è rimasto sicuramente un bel ricordo. Le informazioni che ho sulla Pallavolo don ColleoniTrescore Balneario rispecchiano a pieno quelli che sono i miei obiettivi e il mio modo di lavorare in palestra. So che Trescore è l’ambiente giusto, non vedo l’ora di incominciare e di conoscere il gruppo”.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleCsi, a Padova al via il 20° Campionato nazionale di Tennistavolo. Sei i bergamaschi
Next articlePosato il parquet al PalaLemine. Ora al via il restyling dell’area esterna