Per le tre squadre italiane approdate agli ottavi di finale di Champion League il rischio vero era dover affrontare avversarie del calibro di Barcellona, Real Madrid, Manchester United. L’urna è stata benevole perché all’Inter è toccato il Bayern Monaco, il Milan se la vedrà con il Tottenham, la Roma affronterà lo Shakhtar Donetsk. Per i nerazzurri detentori del titolo si tratta di una sorta di rivincita della finale disputata a Madrid proprio contro i tedeschi del Bayern, decisa da una doppietta di Milito. Il Tottenham vanta tra i suoi giocatori Gareth Bale (nella foto), difensore di fascia sinistra con il vizietto del gol. Lo Shakhtar Donetsk rappresenta un ostacolo più che abbordabile per Totti e compagni, soprattutto perché si gioca tra febbraio e marzo. Tra le altre sfide degli ottavi, il Barcellona sarà opposto all’Arsenal, al Real Madrid di Mourinho è toccato il Lione, il Chelsea di Ancelotti giocherà contro il Copenaghen e il Manchester United affronterà il Marsiglia. Le tre squadre italiane giocheranno la prima partita in casa: la prima a scendere in campo sarà la Roma il 15 febbraio, poi il Milan il 16 e l’Inter il 23. Le gare di ritorno saranno disputate l’8 marzo, quando la Roma renderà visita alla squadra ucraina, il 9 marzo il Milan scenderà in campo a Londra, il 15 marzo l’Inter a Monaco.

Nei sedicesimi di finale di Europa League il Napoli ha pescato il Villarreal, formazione nella quale gioca Giuseppe Rossi. I partenopei i giocheranno il 17 febbraio la gara d’andata al San Paolo e il 24 febbraio il ritorno in Spagna. In caso di vittoria contro il Villarreal, il Napoli affronterà agli ottavi la vincente della sfida tra Metalist Kharkiv e Bayer Leverkusen.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVal Gardena: quaterna di Walchhofer sotto la neve, Heel settimo
Next articleNuoto: ai Mondiali indoor Scozzoli 2°, Pellegrini di bronzo