Chi si aspettava una rivoluzione o un cambio di passo dall’International Board con Fifa e Uefa è rimasto deluso. Le nuove tecnologie, in particolare quelle che servono a stabilire se il pallone abbia varcato o meno la fatidica linea di porta, non verranno introdotte. Almeno per il momento. Sembra che, a dispetto della dichiarata infallibilità dei sistemi proposti, la sperimentazione da parte di dieci ditte che hanno messo in campo i sistemi per la chiara visualizzazione della posizione del pallone rispetto alla linea del gol, non abbia convinto pienamente. E dunque si continuerà per un anno ancora per verificarne il perfetto funzionamento e mettere a punto gli accorgimenti necessari a dare prove concrete che possano fornire la certezza del gol, ovviamente quando il pallone sia effettivamente entrato. La novità in assoluto è la decisione di introdurre cinque arbitri nella fase finale dell’Europeo 2012. Ma è una scelta che non sorprende. Sostenuta da Michel Platini, ovvero dall’Uefa, è stata approvata da Blatter in qualità di presidente Fifa. A sorprese, invece, ha tenuto banco un altro argomento: lo scaldacollo. Gente come Francesco Totti ne ha fatto un corredo inseparabile, un pò come la coperta di Linus, per proteggersi dal freddo. Dal 1° luglio 2011 non potrà essere più indossato. E per chi ha freddo alle gambe, va bene indossare i pantaloni sotto i pantaloncini, purché abbiano lo stesso colore della maglia o degli stessi pantaloncini.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleSerie B: Siena a passo lento, sorride l’Atalanta
Next articleAtletica: capolavoro La Mantia, oro nel triplo agli Euroindoor di Parigi