Gli allenatori che abbiano tagliato il traguardo delle 500 panchine, tutte ad alto livello, non sono molti nella storia del calcio, Josè Mourinho entra nel gotha in occasione della sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions sul campo del Tottenham, partendo dal rotondo 4-0 maturata nella sfida al Santiago Bernabeu. La carriera di Mou è iniziata 11 anni or sono, a Lisbona con il Benfica, guidato per 11 partite. Poi una parentesi all’Uniao Leiria (20 partite), prima del passaggio al Porto (127 panchine). Dal Portogallo al campionato inglese, dove ha allenato il Chelsea per 185 volte. All’Inter si è seduto in panchina per 108 partite e da quando è al Real Madrid ne ha collezionate 48. Con l’aggiunto della seconda sfida con il Tottenham fanno 500 tonde. Nel palmares del tecnico portoghese ben 17 titoli ufficiali: due Champions, una Coppa Uefa sei scudetti nazionali, tre Coppe nazionali, tre Supercoppe, due Coppe di Lega.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleSerie B: l’Atalanta torna in testa con Ruopolo stile scorpione
Next article“Vorrei la pelle nera”: federbasket contro il razzismo