Alessandro Ballan, il corridore che vestì la maglia iridata trionfando sul traguardo di Varese nel 2008, non sarà al via del Giro d’Italia. La sua squadra attuale, la BMC, ne ha deciso la sospensione dall’attività agonistica in seguito al coinvolgimento in una inchiesta sul doping in corso a Mantova, a carico di corridori e tecnico della Lampre, nella quale Ballan militava.

“Il presidente e direttore generale della BMC Jim Ochowitz ha ricevuto nuove informazioni a riguardo e tenendo conto della politica di lotta al doping della squadra e del codice di Comportamento dell’UCI, i due corridori saranno sospesi dall’attività in attesa di chiarimenti – recita il comunicato ufficiale – Entrambi hanno cooperato attivamente con gli inquirenti e, come già abbiamo fatto lo scorso anno, noi intendiamo rispettare la presunzione di innocenza. La società seguirà con attenzione l’inchiesta e naturalmente i due corridori, che all’epoca dei fatti non vestivano la maglia della BMC, dovranno rispondere personalmente a tutte le accuse che li riguardano”.

forbes

Esattamente un anno fa Il team statunitense della BMC aveva sospeso Ballan per lo stesso motivo, insieme all’altro corridore Mauro Santambrogio, accomunato anche questa volta dalla decisione. La corsa rosa perde un sicuro protagonista.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: la Roma passa a Bari, Totti a quota 206 gol in serie A
Next articleTennis: Cipolla supera lo statunitense Andy Roddick, ex n.1 del mondo