Alla Fiera di Pesaro, nel corso della Festa della Ginnastica 2011, è stato assegnato il primo Trofeo Yara Gambirasio, la manifestazione dedicata alla Sezione promozionale GpT (Ginnastica per Tutti), che raggruppa il numero maggiore dei tesserati alla Federginnastica. Dopo la Santa Messa, celebrata dall’Arcivescovo Monsignor Piero Coccia, è stata èffettuata la premiazione del memorial dedicato alla piccola ginnasta bergamasca, scomparsa nel novembre scorso e ritrovata senza vita tre mesi dopo. Il premio è andato all’ASD Arteritmica Parabiago, che con il punteggio di 37.800 ha preceduto la Gal Gym Team Lixonum, seconda a quota 37.300, e l’ASD Ginnastica Rho 1979 (36.700). Il Trofeo, che ogni anno verrà messo in palio in una gara diversa, ma sempre nell’ambito della Ginnastica in Festa, la rassegna che vide protagonista Yara, proprio a Pesaro, nel giugno del 2010, era abbinato, in questa edizione, al collettivo combinato senza attrezzi del Sincrogym 2^ Fascia. “Lo sport è fatto di percorsi – ha spiegato nella sua omelia l’alto prelato – proprio come nella fede. Nel mondo ci sono tante persone insipide, insegnate loro, con il vostro esempio, a dare sapore alla vita. Preghiamo per Yara, nella convinzione che sia nelle mani del Signore, e per la sua famiglia”. Il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, il prof. Riccardo Agabio, ha consegnato alla sorella Keba Gambirasio una copia originale del trofeo da portare a mamma Maura e papà Fulvio, come simbolo della vicinanza dell’intero movimento ginnastico azzurro. Al termine della cerimonia, di fronte ad un migliaio di giovani atlete commosse, è stato raccolto l’invito del Presidente Petrucci, osservando un minuto di silenzio in memoria del militare italiano caduto in Afghanistan. Nella concomitante gara del collettivo combinato con attrezzi, la Società di Brembate di Sopra ha ottenuto un terzo posto carico di significati. Impegnate ai 5 cerchi, Sara Asperti, Sara Canova, Chiara De Iseppi, Ilaria Ravasio e Roberta Tizzoni, allenate da Laura Capelli e Silvia Brena, con la supervisione della Responsabile Tecnica Daniela Rossi, sono riuscite, malgrado l’emozione, a salire sul podio pesarese con il punteggio di 34.900, dietro alla GAL Lissone, leader con 36.650, e alla Ginnastica San Giorgio ’79 (35.200).

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleL’Italia di Prandelli colora di azzurro vivo il calcio
Next articleTennis: la prima volta di una cinese al Roland Garros