Si è chiusa con una sconfitta indolore per la nazionale azzurra di volley femminile la fase preliminare del World Grand Prix. Le azzurre, già certe della qualificazione alla Final Six hanno ceduto per 3-2 alla Repubblica Dominicana, risultato che garantisce comunque anche il primo posto finale nella pool di Tokyo. Partita combattuta, ma poco spettacolare: l’Italia ha vinto il primo set di misura dopo essere stata in vantaggio anche di quattro lunghezze. Nel secondo le azzurre hanno operato una bella rimonta da 15-18, sono arrivate a collezionare 4 set-point prima di arrendersi 30-32. Tutto di marca Dominicana il terzo parziale, così come il quarto è stato tinto di azzurro, anche se le ragazze di Barbolini giunte sul 24-15 hanno rischiato di subire una clamorosa rimonta prima di imporsi 25-22 con Arrighetti (insieme a Piccinini tra le migliori in campo italiano). Nel tie-break l’Italia ha controllato bene il gioco fino all’11-8, poi ha subito la rimonta e ceduto 15-13. La nazionale azzurra femminile si è trasferita in Cina, a Ningbo dove da mercoledì 25 a domenica 29 agosto sarà impegnata nella Final Six del World Grand Prix. Le azzurre tornano sul campo della città dove hanno già giocato la fase finale nel 2007. Il calendario è stato stilato in base ai piazzamenti raggiunti dalle singole formazioni nella classifica generale dopo la fase preliminare. Le azzurre inizieranno le finali, che si svolgono con la formula del round robin, affrontando la Cina mercoledì alle 13.30 italiane, poi il loro cammino proseguirà giovedì 26 contro gli Stati Uniti, venerdì 27 contro il Giappone; sabato 28 con l’atteso confronto con il Brasile e chiuderanno domenica 29 contro la Polonia. Dal 1993 ad oggi l’Italia non ha mai vinto questa manifestazione. Il piazzamento migliore è il secondo posto del 2004 e 2005. Poi tre volte al terzo posto dal 2006 al 2008.

Questo il calendario completo: 25 agosto: Usa-Polonia; Brasile-Giappone; Cina-Italia (ore 13.30). 26 agosto: Usa-Italia (ore 7); Polonia-Brasile; Cina-Giappone. 27 agosto: Giappone-Italia (ore 7); Brasile-Usa; Cina-Polonia. 28 agosto: Polonia-Giappone; Brasile-Italia (ore 9.30); Cina-Usa. 29 agosto: Giappone-Usa; Italia-Polonia (ore 9.30); Cina-Brasile.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleBasket: Italia vittoriosa in Finlandia, ma Israele non molla
Next articleFederer re di Cincinnati. Vittoria n. 63 su 90 finali