L’Europa League sorride alle italiane. Juventus, Napoli e Palermo vincono le gare di andata degli spareggi per l’accesso alla fase a gironi. I bianconeri s’impongono 2-1 sul campo dello Sturm Graz. Dopo essere andati in vantaggio al quarto d’ora del primo tempo con un colpo di testa di Bonucci su calcio d’angolo, gli uomini di Del Neri offrono una prova di sostanza, ma nella ripresa si preoccupano soprattutto di gestire il risultato. Gli austriaci trovano il pareggio, poi Del Piero, subentrato a Diego, coglie un palo su punizione. Scaduto il ’90, su corner di Del Piero, Amauri svetta e firma il gol della vittoria. Entusiasmo tra gli juventini, raggiunti anche dalla notizia dell’arrivo di Krasic dal Cska di Mosca. Palermo addirittura dilagante con il Maribor (3-0). Apre le marcature Maccarone su rigore, seguito da Hernandez nel primo tempo. Nella ripresa i rosanero incantano e segnano una splendida con l’argentino Pastore. Nel finale Palermo sfiora il quarto gol con Pinilla e Pastore. Qualificazione ipotecata. Non così per il Napoli, arrembante per tutti i 90 minuti. Gli svedesi dell’Elfsborg escono sconfitti di misura. Gol decisivo di Lavezzi al 45’ del primo tempo. Tante le occasioni da rete dei partenopei, fallite per un nonnulla anche da Cavani, partito dalla panchina e nel finale affiancato al trio Hamsik-Lavezzi-Quagliarella. Ottimo tra i pali De Sanctis, che sventa un paio di tentativi pericolosi degli svedesi.

Infine da segnalare il debutto con gol per Mario Balotelli con il Manchester City nella gara di Europa League a Timisoara. L’ex interista è entrato nella seconda metà della ripresa.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleLa Samp crolla con il Werder Brema (1-3), Pazzini la tiene in corsa
Next articleNotizie positive dal basket maschile e volley femminile