E’ proprio vero che solo chi cade si rialza. Pochi, quasi nessuno, era pronto a scommettere sull’Italbasket dopo le pessime prove iniziali nel girone di qualificazione all’Europeo 2011. Ecco, invece, dopo l’impresa sfiorata in Montenegro e il netto successo a Tel Aviv contro Isreale, l’importante vittoria (109-93) con la Lettonia a Bari. Protagonista ancora Andrea Bargnani, che si supera segnando 30 punti, massimo score personale della sua carriera in azzurro. Probabilmente l’Italia, se confermerà il livello messo in mostra contro Israele e Lettonia, riuscirà a vincere le ultime due gare con la Finlandia a Helinski e contro il forte Montenegro ancora a Bari. Ma per qualificarsi all’Europeo bisogna sperare che Israele inciampi due volte su tre, cosa molto difficile. Basterà però sapere che la squadra azzurra è più che mai viva e ritrovata.

La nazionale femminile di volley non si smentisce e conquista aritmeticamente la qualificazione alla Final Six del World Gran Prix, in programma da mercoledì 25 a domenica 29 a Ningbo in Cina, battendo con un netto 3 a 0 l’Olanda. La squadra di Barbolini, con Francesca Piccinini in panchina e Lo Bianco tornata a dettare i tempi, ha avuto in Serena Ortolani (18 punti) la migliore realizzatrice.

forbes

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleL’Europa League sorride alle italiane
Next articleParaciclismo: bis mondiale di Fabrizio Macchi nella cronometro