Oro, argento e bronzo. Straordinario risultato delle fiorettiste azzurre ai Mondiali di Parigi. Elisa Di Francisca si laurea Campionessa del Mondo 2010. Nella finalissima tutta azzurra, la poliziotta jesina supera Arianna Errigo 15-11 e si aggiudica il titolo che vale una stagione, quello con la medaglia del metallo più prezioso da mettere al collo. Ma a regalare una giornata indicabile si aggiunge anche la medaglia di bronzo di Valentina Vezzali, sconfitta dalla Errigo per 15-10. Elisa Di Francisca invece ha avuto la meglio sulla numero 2 del ranking col punteggio di 15-12. Nel cammino d’avvicinamento alla finale, Arianna Errigo si è imposta, ai quarti, per 15-10 sulla russa Shanaeva, nonostante un lieve malessere accusato durante l’assalto. Valentina Vezzali, invece, ha avuto la meglio nell’assalto vittorioso contro la polacca Gruchala per 8-7. Elisa Di Francisca dal canto suo, aveva eliminato dal podio l’altra coreana Jeon col punteggio di 15-10. Si è invece fermata al tabellone delle 16 l’avventura iridata di Ilaria Salvatori, sconfitta per 15-13 dalla russa Shanaeva.

Nel fioretto maschile, invece, risultato decisamente inferiore alle aspettative. Giorgio Avola è stato sconfitto nel tabellone dei 16 dal francese Sintes col punteggio di 15-11. Avola aveva conquistato il passaggio del turno grazie alla vittoria per 15-14 contro il coreano Choi. Assalto al cardiopalma quello vinto dall’aviere che, a 30 secondi dalla fine, era in svantaggio per 11-14.
Si era fermata nel tabellone dei 32, per mano ancora del francese Sintes, anche la corsa di Andrea Baldini. 15-10 il punteggio in favore del transalpino che condanna il campione del mondo uscente. In precedenza, nel tabellone dei 64, Baldini aveva avuto la meglio sul brasiliano Shimbo per 15-6, mentre Avola si era aggiudicato il match con il croato Zawada col punteggio di 15-14. Valerio Aspromonte invece è stato sconfitto per 15-13 dal polacco Zawada. Identico punteggio anche per l’altro azzurro, Andrea Cassarà, superato dal greco Kontochristopoulos. Alla fine dunque, il fioretto azzurro esce dalla prova individuale con il nono posto dell’esordiente Avola, il diciassettesimo di Andrea Baldini, il trentatreesimo di Andrea Cassarà ed il trentacinquesimo di Valerio Aspromonte.
Campionati del Mondo Scherma in carrozzina
Quarta medaglia di bronzo per la delegazione azzurra che partecipa ai Campionati del Mondo di scherma in carrozzina. Arriva da Matteo Betti che, nel fioretto maschile categoria C, raggiunge la semifinale prima di essere sconfitto dal cinese Ye col punteggio di 15-12. La giornata azzurra si completa con il quinto posto di Alessio Sarri nel fioretto maschile categoria B ed il nono di Loredana Trigilia nel fioretto femminile, categoria A.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleVolley: l’Italia (3-1 agli Usa) resta in corsa per la semifinale
Next articleLa Maratona di New York al 25enne etiope Gebremariam