Da oggi Pierluigi Collina è ufficialmente a capo del settore arbitrale della Uefa. La notizia è stata data oggi dal Presidente Michel Platini, e dal segretario generale Gianni Infantino. Proprio quest’ultimo ha spiegato che il compito di Collina sarà quello di “migliorare gli arbitri e quindi la qualità delle loro prestazioni, di designare i direttori di gara per le varie partite e di fare da supervisore al progetto dei cinque arbitri”. Collina da parte sua ha dichiarato che il miglioramento degli arbitri si racchiude in una sola parola “preparazione”, in particolare “dal punto di vista fisico, per fare in modo che gli arbitri siano anche degli atleti”. Platini, dopo aver ribadito di essere contrario all’introduzione della tecnologia nel calcio, ha spiegato che “a calcio abbiamo giocato tutti, e sappiamo che l’arbitro non può vedere ogni cosa. Ecco perchè ci sono fatti su cui posso essere tollerante. Ma quando l’arbitro ed i suoi collaboratori in tutto sono cinque possono vedere tutti, e quindi se fanno degli errori è perchè sono scarsi. Chi non vede se un pallone a tre metri da lui ha attraversato la linea di porta, non arbitrerà più nelle nostre competizioni”.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleWorld Grand Prix: le azzurre cadono con gli Stati Uniti
Next articleMilito trionfa agli Awards Uefa