Cade l’Italia davanti agli Stati Uniti. Le azzurre dopo la bella vittoria con la Cina hanno ceduto per 3-0 (25-23 25-20 25-14) al termine di un match in cui non sono riuscite mai a prendere in mano il gioco. Giornata negativa di fronte ad una squadra che non ha regalato nulla e giocato un match privo di qualsiasi sbavatura. L’Italia a dispetto di una ricezione discreta non è riuscita ad avere la necessaria continuità in attacco ed a muro non sempre è riuscita contrastare efficacemente gli attacchi portati dalle nordamericane. Le azzurre a tratti hanno fatto vedere belle cose in fase difensiva, ma le ragazze di McCutcheon non gli sono state da meno. Il successo lancia gli Usa al primo posto, mentre l’Italia scivola alle loro spalle e deve sperare in un pronto riscatto domani contro il Giappone per riprendere il discorso con il podio. Barbolini ha mandato in campo la formazione titolare, ma sono apparse subito evidenti le difficoltà in fase offensiva. Ortolani non si è ripetuta e senza i suoi colpi dalle bande è stato difficile farsi valere. La sola Del Core è passata con continuità. Meglio hanno fatto le due centrali Barazza e Gioli. Le note migliori giungono da Enrica Merlo, brava in ricezione (73%) e ancora di più in difesa. Le emozioni migliori il match le ha offerte nel primo set. Usa avanti 12-8 ed Italia capace di rimontare, poi ancora nordamericane avanti 22-19, con le azzurre che hanno avuto il contrattacco del 23-23, ma la schiacciata di Piccinini dopo aver impattato il muro è scorsa via sul filo della rete, per cadere beffarda sulla linea dalla parte opposta del campo. Nel secondo Italia subito in difficoltà, ma orgogliosamente combattiva capace di rimontare da 6-12 a 16-17 prima di arrendersi. Senza storia il set finale.
“Abbiamo cominciato male- ammette Francesca Piccinini -ma eravamo convinte di riuscire a far girare il match invece non ci siamo riuscite. Unagiornata negativa, non abbiamo gestito bene l’attacco. Però bisogna guardare avanti ai prossimi tre incontri.”
Lo Bianco elogia le americane: “Complimenti agli Stati Uniti che hanno giocato molto bene, noi siamo mancate in tante cose, a partire dall’aggressività nel servizio. Il fatto di aver giocato due gare in meno di 24 ore non ha minimamente inciso, non è la prima volta che ci succede. Meglio voltar pagina e pensare alla gara con il Giappone.”
CALENDARIO – 25 agosto: Usa-Polonia 3-2 ; Brasile-Giappone 2-3; Cina-Italia 0-3. 26 agosto: Usa-Italia 3-0 (25-23 25-20 25-14); Polonia-Brasile; Cina-Giappone. 27 agosto: Giappone-Italia (ore 7 diretta LA7d); Brasile-Usa; Cina-Polonia. 28 agosto: Polonia-Giappone; Brasile-Italia (ore 9.30 diretta LA7); Cina-Usa. 29 agosto: Giappone-Usa; Italia-Polonia (ore 9.30 diretta LA7); Cina-Brasile.
Classifica: Usa 5, Italia 3, Giappone 2, Polonia e Brasile 1, Cina 0.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleL’Italia parte alla grande nella Final Six del World Grand Prix
Next articlePierluigi Collina a capo del settore arbitrale della Uefa