Straordinario tris azzurro ai campionati del mondo di scherma. Andrea Cassarà si laurea campione del mondo di fioretto e sul podio finiscono anche Valerio Aspromonte e Giorgio Avola. Il fiorettista bresciano si è imposto nella finalissima-derby azzurro su Valerio Aspromonte per 15-14. Una vittoria all’ultima stoccata. Dopo l’iniziale svantaggio, Cassarà è riuscito a rimontare fino al 14-14 per poi ottenere il punto della vittoria finale. In semifinale Cassarà ha battuto agevolmente il francese Victor Sintes 15-5. Nella seconda semifinale, ancora un derby tutto azzurro nel quale Aspromonte ha portato a casa la vittoria su Giorgio Avola per 14-13.

Quello di Cassarà, carabiniere 27enne, è il quarto oro dell’Italia ai Mondiali di Catania dopo quelli conquistati da Valentina Vezzali (fioretto), da Aldo Montano (sciabola) e da Paolo Pizzo (spada). 
Adesso i fiorettisti azzurri possono andare alla caccia dell’oro a squadre. Il grande deluso della giornata è il 26enne livornese Andrea Baldini, iridato ad Antalya 2009 e solo 17.esimo a Parigi 2010, eliminato ai sedicesimi di finale dal giapponese Kenta Chida per 14-13.

forbes
forbes
Previous articleE’ la Giornata dello Sport Paralimpico
Next articleAlbinoleffe: l’arma di riscatto è la fiducia di Andreoletti