Dopo quattro partite senza gol all’attivo, la Juventus si sblocca a Cesena grazie alla classe di Alessandro Del Piero, schierato dal 1’ da Gigi Del Neri, e ai numeri da grande attaccante di Matri. E’ il 18’ del primo tempo quando il capitato bianconero conquista palla a centrocampo, involandosi inarrestabilmente verso l’area cesenate e servendo verso l’esterno con i tempi giusti Matri, il quale, sebbene decentrato, incrocia con il destro alla perfezione infilando il pallone a fil di palo alla destra di Antonioli, inutilmente proteso. La Juventus domina, ma il Cesena non molla e cerca di sfruttare l’arma del contropiede. E al 26’ Giaccherini scatta in profondità, eludendo il fuorigioco e battendo a rete con Buffon in uscita: il rasoterra batte sul palo, Giaccherini riprende e a porta vuota manda incredibilmente alle stelle. Una sequenze destinata a fare il giro del mondo su youtube. Del Piero rischia di replicare quando al 35’ colpisce al volo a botta sicura davanti ad Antonioli che vede il pallone, svirgolato con il destro dal n. 10 bianconero, rimbalzare all’incrocio dei pali e poi ripreso da Matri che riesce a ribattere in rete di testa firmando la doppietta. Qualche minuto dopo la Juve capisce che nel calcio, e soprattutto con squadre come il Cesena, il risultato non può dirsi mai definitivamente acquisito. Al 40’ il cesenate Parolo s’invola verso la porta di Buffon che lo atterra in area avendo di fianco Traorè. Posizione provvidenziale del difensore juventino che evita l’espulsione del portiere, che rimedia il giallo e subisce il penalty trasformato da Jemenez. Al 42’ Motta, già ammonito, affronta Giaccherini colpendolo alla testa con la gamba alta al limite dell’area di rigore. Secondo giallo e Juve in dieci. Nella ripresa decisivo al 10’ Buffon che si difende da una stilettata di Colucci. Al 16’ il portiere juventino respinge su botta di Jemenez, il pallone viene raccolto da Bogdani e Giaccherini che non riescono a ribattere in rete. Al 21’ Del Neri richiama Del Piero inserendo Martinez. Al 28’ nelle fine del Cesena esce Giaccherini per fare posto a Rosina. Dopo la mezz’ora Buffon si allunga e devia un tiro di Malonga reso insidioso da una deviazione. Nell’ultimo quarto d’ora Iaquinta subentra a Matri Al 35’ su calcio di punizione di Rosina arriva il pareggio con Parolo che raccoglie una corta respinta della difesa juventina e batte Buffon con un potente rasoterra.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleRugby: storico successo azzurro contro la Francia nel SeiNazioni
Next articleFioretto femminile: straordinario poker in coppa del mondo