Un bella e positiva Atalanta bagna l’esordio casalingo con la vittoria sul Palermo, dando prova di forza, lucidità e compattezza, contro una squadra ridotta a pallido ricordo di quella ha dato scacco matto all’Inter. La formazione bergamasca, meritatamente in vantaggio con un gol di Denis nel primo tempo, deve lottare anche contro il flagello del temporale, che a metà del secondo si abbatte sullo stadio Atleti Azzurri d’Italia mettendo in forze la prosecuzione dell’incontro. Più Giove pluvio che Bacco nell’anticipo dell’ora di pranzo. Poi però si arriva regolarmente in fondo e il risultato premia la squadra di Colantuono che, dopo il meritato pari con il Genoa a Marassi, rosicchia altri tre punti alla penalizzazione. L’Atalanta spinge fin dalle prime battute, giocando con ordine e di prima intenzione con palla a terra, come nelle indicazioni di mister Colantuono. Dopo 2’ opportunità per Schelotto che manda alto di testa su spiovente in area da calcio di punizione concesso per fallo di Barreto sullo stesso laterale di centrocampo atalantino. Il tecnico palermitano Mangia chiede ai suoi difensori uno sforzo supplementare per francobollare Moralez, che svaria su tutto il fronte d’attacco. Al 12’, da una sua iniziativa, nasce un tiro di Padoin che lambisce il palo e finisce sull’esterno della rete. Il Palermo si fa vedere al 14’ con una conclusione di Acquah alta sulla traversa. Al quarto d’ora numero da giocoliere di Denis, che al volo di tacco appoggia a Moralez il quale, da centrocampo, prova a sorprendere il portiere Tzorvas mandando il pallone mezzo metro oltre la traversa. Al 22’ Lucchini è vittima di uno stiramento e lascia il posto a Capelli. A metà primo tempo i rosanero cominciano a dare respiro alla manovra, senza tuttavia riuscire a mandare al tiro i propri attaccanti. Al 29’ Atalanta a un soffio dal vantaggio. Su verticalizzazione, Schelotto brucia sulla corsa Balzaretti, entra in area e appoggia per Denis che gira di destro ma manda a lato. Il gol arriva al 34’ ed è di pregevole fattura. Preciso passaggio in profondità di Bonaventura per Denis che scatta con i tempi giusti sorprendendo la linea difensiva e presentandosi solo davanti a Tzorvas. L’attaccante argentino calcia di sinistro facendo passare il pallone tra palo e portiere, non senza colpe nella circostanza. Subito dopo il Palermo sostituisce Alzavez, anch’egli vittima di stiramento, con Zahavi. Prima del riposo ammonito Acquah per un fallo da tergo su Moralez. Ilicic prova a ispirare la fase offensiva, ma l’Atalanta chiude tutti gli spazi e chiude il primo tempo senza correre pericolo. La ripresa si apre con l’Atalanta in costante proiezione offensiva e la sostituzione al 6’ di Miccoli, piuttosto evanescente, con Pinilla, che dopo 3’, sotto un forte acquazzone, si procura un calcio di punizione dal limite. Lo stesso Pinilla manda oltre la traversa. Sotto la pioggia torrenziale il gioco diventa più spezzettato. Al quarto d’ora Ilicic rimedia l’ammozione per una gomitata a Cigarini, che al 17’ lascia il campo per fare posto a Brighi. Al 20’ l’intensità della precipitazione rende il campòo impraticabile costringendo l’arbitro a sospendere la partita. Si riprende dopo mezz’ora di attesa. Il campo è sempre un acquitrinio, ma il pallone rimbalza e va bene così. Da questo momento, però, poco spazio alla tecnica e alla qualità, che hanno fatto la differenza nei primi due terzi di gara, e tanta capacità di prevedere la direzione del pallone. Giocare palla a terra impone insidie non da poco. Si lotta ogni qualvolta il pallone s’impantana e in una di queste circostanza Brighi rimedia il giallo. Dopo la mezz’ora i due allenatori effettuano l’ultimo cambio. Gabbiadini subentra a Moralez, in difficoltà su terreno pesante, mentre Della Rocca sostituisce Acquah. Al 39’ Manfredini stende Pinilla quasi sulla linea di fondo e rimedia l’inevitabile ammonizione. Poi tocca a Masiello e Pinilla che si strattonano in area.

VIDEO SALASTAMPA

forbes

COLANTUONO:CONILPALERMOABBIAMOMERITATOAMPIAMENTE

PALERMO KO, AUTOCRITICADIMANGIA

ATALANTA-PALERMO 1-0

Atalanta: Consigli 6, Masiello 6, Lucchini 6 (23’ pt Capelli 6.5), Manfredini 6.5, Peluso 6.5, Schelotto 7, Cigarini 7 (17′ st Brighi 6), Padoin 6.5, Bonaventura 7, Moralez 7.5 (32’ st Gabbiadini 6), Denis 7. A disposizione: Frezzolini, Bellini, Carmona, Tiribocchi.

Palermo: Tzorvas 5.5, Pisano 5, Silvestre 5, Migliaccio 5, Balzaretti 5.5, Alvarez 5 (36’ pt Zahavi 5), Barreto 5.5, Acquah 5 (32’ st Della Rocca sv), Ilicic 5.5, Hernandez 5, Miccoli 5 (6’ st Pinilla 5.5 ). A disposizione: Benussi, Mantovani, Munoz, Bertolo

Arbitro: De Marco di Chiavari 6

Marcatori: pt 34’ Denis

Note: ammoniti Acquah, Ilicic, Brighi, Manfredini, Masiello, Pinilla

Recuperi: pt 2’, st 3’

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: reti bianche a San Siro, Cagliari gioca a fare la capolista
Next articleSerie A: Juve gioca da grande, Lazio ko in casa