Due giornate per capire che l’avvio di stagione in serie B è nel segno di Zeman. L’allenatore del Pescara incassa un’altra vittoria, dopo aver espugnato Verona, e resta al comando della classifica in compagnia del Sassuolo, corsaro a Vicenza. Il Torino, impegnato nel posticipo casalingo con il Cittadella, potrebbe raggiungere la vetta in caso di successo, come pure gli stessi patavini, se dovessero fare il colpaccio. Opposto all’Empoli, il Pescara trova la doppietta di Ciro Immobile (nella foto), a segno su rigore e poi con un capolavoro balistico in soli 18’. La risposta dei toscani nei piedi di Tavano, che accorcia nel primo tempo, e Buscè, che pareggia all’11’ della ripresa. Gli abruzzesi non stanno a guardare e Immobile confeziona un assist per Cascione che mette in rete a 20’ dalla fine. Il Vicenza di Baldini evidenzia chiari limiti e il Sassuolo ne approfitta verso la fine del primo tempo quando Boakye beffa il portiere veneto Frison con un pallonetto. Abbruscato ha le polveri bagnate e Alemao, mandato in campo nella seconda parte di ripresa, colpisce la traversa in pieno recupero. C’era grande attesa per il match tra Livorno e Sampdoria, finito senza reti. I blucerchiati, con molte assenze, rimediano il secondo pareggio consecutivo nonostante il 3-4-3 con Bertani, Semioli e Maccarone in attacco. Gara intensa tra Padova e Reggina, con i veneti che spengono le velleità calabresi con un gol di Dramè all’11’ dopo aver sbagliato un calcio di rigore con Cutolo. Anche il Bari riscatta il pareggio casalingo alla prima giornata andando a vincere a Modena. La rete decisiva viene segnata in pieno recupero da De Falco, appena giunto alla corte di Torrente. Il superpenalizzato Ascoli comincia la marcia di risalita vincendo a Gubbio. L’uno-due dei marchigiani, firmato da Papa Waigo e Sbaffo, sembra chiudere i giochi dopo 13’. Invece gli umbri trovano il pareggio a metà ripresa con Mendicino e Ciofani, restano in dieci e al 38’ Sbaffo li punisce oltre ogni demerito. Sul campo della Nocerina il Brescia rimedia un pareggio che sta stretto. Campani in vantaggio al 39’ con Castaldo, risposta delle rondinelle allo scadere del primo tempo con Juan Antonio. Nella ripresa un palo e una traversa per il Brescia. Il Varese non ripete la bella prova di Bari e dopo 180’ è ancora a digiuno di gol. La squadra biancorossa si fa bloccare in casa dal Crotone. Fermato in casa anche l’Albinoleffe che trova un gol lampo con Previtali, poi dopo la mezz’ora del primo tempo nel giro di tre minuti, in conseguenza di due errori difensivi, consente al Grosseto di ribaltare il risultato. Ad inizio ripresa il pari di Cocco che fissa il risultato.

Serie B 2a giornata: Albinoleffe-Grosseto 2-2 Gubbio-Ascoli 2-3 Livorno-Sampdoria 0-0 Modena-Bari 0-1 Nocerina-Brescia 1-1 Padova-Reggina 1-0 Pescara-Empoli 3-2 Varese-Crotone 0-0 Vicenza-Sassuolo 0-1.

forbes

Posticipi: Juve Stabia-Verona e Torino-Cittadella (mercoledì 31 agosto h 20:45)

Classifica: Pescara Sassuolo 6 Brescia Grosseto Empoli Padova Livorno Bari 4 Cittadella Torino Reggina 3 Sampdoria Varese 2 Albinoleffe Modena Gubbio Nocerina 1 Verona Vicenza Crotone 0 Juve Stabia -1 Ascoli -4

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleAlbinoleffe: errori rimediati, solo un punto nel carniere
Next articleBasket: Europeo in salita, Italia sconfitta dalla Serbia