In supercombinata femminile vince a sorpresa la splendida austriaca Anna Fenninger, capace di rimontare dalla quarta posizione. La Fenninger, 21 anni, ha tenuto meglio del previsto in discesa e si è scatenata nello slalom, arrivando davanti per nove centesimi a un’altra bellezza dello sci mondiale, la slovena Tina Maze. Terzo posto per l’eterna svedese Anja Paerson, alla dodicesima medaglia iridata della carriera. Ha buttato via la gara Elisabeth Goergl, che ha tenuto troppo nello slalom dopo un rassicurante vantaggio accumulato in discesa, mentre fa quasi tenerezza vedere la strafavorita fino a domenica Maria Riesch, una che in supercombi non ha avversarie se non Lindsey Vonn, chiudere solo 11esima con il fiatone per colpa di un’influenza potentissima che l’ha colpita mercoledì. L’americana non è scesa in pista nello slalom, nonostante avesse ancora possibilità di podio: troppo faticosa per lei la discesa dopo il brutto infortunio di tre settimane fa. Azzurre indietro: Johanna Schnarf ha recuperato 3 posizioni nello slalom chiudendo ottava, ma non è sembrata a suo agio soprattutto in quella che doveva essere la manche a lei più congeniale, quella di discesa, mentre Elena Curtoni, velocista pura, ha concluso 16esima. Nulla da fare per Dada Merighetti e Francesca Marsaglia: la prima è uscita in discesa dopo una prestazione opaca, la seconda ha inforcato nello slalom. Da segnalare inoltre la giornata sfortunatissima della svizzera Lara Gut: la ticinese si è trovata un’erronea segnalazione con la bandiera gialla nella prima manche che le ha fatto perdere almeno due decimi, mentre nello slalom è stata vittima di una caduta bruttissima e strana, per fortuna senza conseguenze. (fonte: fisi)

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleGinnastica: Daniela Masseroni lascia l’attività agonistica
Next articleTennis: Seppi vola, uragano Zopp agli Internazionali Trismoka