Victoria Azarenka ha vinto per la seconda volta in carriera il “Sony Ericsson Open”, torneo Wta “Premier Mandatory” disputato sui campi in cemento di Miami, in Florida. La ventunenne di Minsk, ottava favorita del seeding, ha dominato la finale che la vedeva opposta alla russa Maria Sharapova (n.16): 61 64 lo score in favore della bielorussa, che aveva già vinto in Florida nel 2009 superando in finale Serena Williams.
C’è stata partita solo nel secondo set, quando la Sharapova, sotto 4-0, ha annullato una palla dello 0-5 e rimontato fino al 3-4, ma ha poi ceduto il servizio commettendo un doppio fallo (il sesto del match). La bielorussa ha però ceduto a sua volta il turno di battuta nel game successivo sprecando due match point e commettendo a sua volta due doppi falli (tre in totale nel match). Ancora un break nel decimo game, quello che ha deciso la sfida dopo unora e tre quarti: l’incontro si è chiuso su un’accelerazione di diritto in rete della russa cui non è stato sufficiente un gran coraggio per rientrare in partita. Per la Azarenka, che da lunedì 4 aprile sale al sesto posto del classifica Wta (è il suo best ranking) si tratta del sesto titolo in dodici finale giocate nel circuito maggiore. La Sharapova, che compirà 24 anni il prossimo 17 aprile, può consolarsi con il rientro tra le top ten dopo oltre due anni di assenza (sarà numero 9), lei che è stata anche al numero uno (lo è diventata il 22 agosto 2005). (fonte: federtennis)

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleSerie A: il Milan fa suo il derby e ipoteca il titolo
Next articleSerie A: Napoli rimonta la Lazio ed è a -3 dal Milan